La Regione “perde” 17 milioni, sfuma la pista ciclabile di Sciacca

Salvo il finanziamento per il completamento del tratto menfitano

pista ciclabile menfi-porto palo

pista ciclabile menfi-porto palo

Sciacca non potra’ realizzare alcuna pista ciclabile cosi’ come tutti gli altri comuni siciliani che avevano partecipato al bando denominato Greenway per la realizzazione, attraverso un finanziamento comunitario di 17 milioni di euro, di percorsi ciclabili nei vecchi tratti ferroviari. Ebbene, anche questo finanziamento comunitario e’ destinato a tornare a Bruxelles.

A fare l’amara scoperta, l’ingegnere saccense Mario Di Giovanna che, con l’associazione l’altrasciacca, aveva collaborato con il Comune per la progettazione di un percorso ciclabile lungo 25 kilometri.

Greenway Ferdinandea”. Questo il nome che era stato dato al progetto che prevedeva un’unica pista ciclabile da Castelvetrano fino a Ribera, passando naturalmente per Sciacca.
Una prima graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento fu stilata ma si capi’ subito che c’era qualcosa che non andava.
Uno dei comuni esclusi presento’ e vinse il ricorso al TAR.
Tutto da rifare, dunque. Si riaccese la speranza. Ma, a distanza di un anno dalla nomina del nuovo Nucleo di Valutazione alla Regione avvenuta nel mese di agosto del 2012, non vi e’ traccia della nuova graduatoria.

Discorso diverso per il comune di Menfi che, con l’allora Sindaco Michele Botta e assessore Ignazio Napoli, preferi’ seguire un’altra strada, un’altra misura comunitaria, per ottenere il finanziamento dell’opera.
Finanziamento di cui dispone gia’ il comune di menfi che potra’ pertanto completare la pista ciclabile.

Non ci fermeremo ed andremo avanti, conclude l’Ingegnere Di Giovanna, per cercare di recuperare questi fondi con la nuova programmazione comunitaria.

(rmk.it)

Greenways, a Menfi l’iter della nuova pista va avanti. Pubblicato il bando per il rifacimento dei cortili

pista ciclabile menfi porto palo

Un finanziamento di tre milioni di euro al Comune di Menfi per realizzare un altro tratto di quella che sarà una delle piste ciclabili più lunghe d’Europa. Il progetto completerà il percorso Greenways estendendosi dall’antica stazione ferroviaria di Menfi fino al fiume Carboj, in zona Capo San Marco, dove andrebbe a congiungersi con quella progettata dal Comune di Sciacca.

“La scorsa settimana è stato presentato il progetto esecutivo per il seguito di competenze, a cui potrà seguire l’emissione del decreto di finanziamento – annuncia il sindaco di Menfi, Michele Botta – Stiamo ampiamente rispettando i tempi previsti dagli accordi di programma tra Regione e Comune; tale accordo è avvenuto grazie alla conversione del progetto in un’altra misura, dopo aver intuito che nella misura 3.3.2.4 le possibilità di accedere a finanziamento erano divenute scarse. Mi auguro che la riapertura della precedente graduatoria possa permettere anche al Comune di Sciacca di raggiungere una posizione utile che consenta così, assieme a Menfi – con i nostri ulteriori progetti – di realizzare una delle piste ciclabili più grandi d’Europa, dal Belice al Verdura”.

Il nuovo tratto di circa 15 chilometri si aggiunge ai sette che già collegano Menfi a Porto Palo: i lavori inizieranno entro l’estate, grazie all’oculata rimodulazione del progetto:

“Il bando iniziale è stato annullato e le graduatorie da rifare – spiega Botta – il Comune di Menfi ha presentato lo stesso progetto con un’altra misura, riuscendo a procedere velocemente nell’accesso ai fondi europei. L’azione amministrativa va programmata e non improvvisata: questo ulteriore traguardo è la prova chiara di una macchina di governo sana e che funziona”.

Intanto avanza l’iter anche per il rifacimento dei cortili del centro storico: sono stati già predisposti tutti gli atti relativi al bando (già pubblicato, le offerte saranno presentate come di consueto all’Urega).

Menfi: prosegue la pulizia della città. Le segnalazioni sul profilo facebook del Sindaco

operai al lavoro in via palminteri

Il Sindaco Michele Botta rende noto che prosegue senza sosta l’opera di pulizia e di scerbatura della città. La bonifica del territorio comunale, infatti, viene eseguito in questi giorni dai lavoratori del servizio civico comunale e da quelli del servizio manutenzione del Comune di Menfi.

Gli interventi di pulizia e scerbatura hanno interessato la zona trasferimento e la villa comunale, quest’ultima oggetto di numerose segnalazioni da parte dei cittadini, anche sul profilo facebook del Sindaco: “Tanti cittadini, specie ragazzi – dice il sindaco Botta – mi hanno sollecitato la pulizia della villa comunale: compatibilmente con le risorse umane del Comune e con la programmazione degli uffici, abbiamo subito avviato l’opera di pulizia della splendida villa comunale che presto sarà nuovamente fruibile da tutta la cittadinanza.”.

la villa comunale di menfi

L’opera straordinaria di decespugliamento proseguirà nei prossimi giorni con altri interventi programmati in tutta la città tra cui la pista ciclabile.

villa comunale di menfi

Finanziata la pista ciclabile Porto Palo – Sciacca per un importo di 3 milioni di euro

pista ciclabile menfi-porto palo

Con Decreto dell’Assessorato regionale Territorio e Ambiente n.3/2012, registrato dalla Corte dei Conti il 26/03/2012, è stato finanziato al Comune di Menfi il progetto per il prolungamento della pista ciclabile da Porto Palo fino a Sciacca lungo la ex linea ferroviaria.

Ne da notizia il Sindaco Michele Botta: “L’amministrazione ha deciso di puntare su opere a servizio del turismo capaci di attrarre sempre nuovi visitatori valorizzando, al contempo, il meraviglioso proscenio naturale del nostro territorio. La pista ciclabile, infatti, oltre ad essere un’infrastruttura molto apprezzata da concittadini e visitatori, è anche uno di quei requisiti previsti per l’assegnazione della bandiera blu“.

Menfi, primo nella graduatoria stilata dall’Assessorato regionale Territorio e Ambiente, diverrà il comune con la più alta percentuale di km di mobilità alternativa in Sicilia. Il finanziamento rientra nell’ambito dell’intervento 3.2.1.1 – seconda finestra, seconda fase, Asse VI “Sviluppo urbano sostenibile”.

IL PROGETTO PRESENTATO A FINE 2009 

2° Bici-day, a Menfi la passeggiata più lunga d’Italia

Seconda Giornata Nazionale della Bicicletta 8 maggio 2011

Anche per il 2011, il Ministero dell’Ambiente dedicherà la seconda domenica di maggio alla bicicletta.

L’8 maggio, infatti, in collaborazione con l’ANCI e la Federazione Ciclistica Italiana si svolgerà la seconda edizione della Giornata Nazionale della Bicicletta, un’occasione di festa e di partecipazione popolare ma anche un modo per sottolineare come una mobilità alternativa ed ecocompatibile può essere effettivamente realizzabile.

L’iniziativa è aperta a tutti i cittadini, i Comuni, le associazioni e i gruppi che vorranno aderire ed organizzare attività legate all’uso della bicicletta come mezzo alternativo di trasporto.

L’entusiasmo che ha accompagnato la prima edizione testimonia come la bicicletta, prima che un mezzo di locomozione, sia per tutti un’espressione di libertà, di salute, di contatto diretto con la natura, un simbolo di ecocompatibilità che si contrappone alla frenesia della vita urbana.

Chi usa la bicicletta lo fa non solo per sport, per tenere allenato il proprio corpo ma anche e soprattutto per rispetto dell’ambiente che lo circonda, per vedere il mondo con un occhio diverso, più attento alla natura, alla riscoperta del territorio e, perché no, al futuro del nostro pianeta.

Per questo la Giornata della Bicicletta è un’occasione di riappropriazione da parte dei cittadini delle proprie città, è un modo per “riconquistare” le piazze, le strade, sempre più preda del traffico caotico e inquinante, per scoprire i parchi, insomma un modo per cambiare “l” aria alla nostra città.

Tra i comuni aderenti c’è anche Menfi (AG) che ha organizzato “La passeggiata in bicicletta più lunga d’Italia” presso la pista Ciclabile comunale che collega il Centro Urbano con la frazione di Porto Palo.

PERCORSO :
–    ore 10,00 partenza dalla piazza Vittorio Emanuele;

  • giro del centro antico (via Blandina, via della Vittoria, via A.Ognibene, via Garibaldi, via Imbornone, via Roma, via Tagliavia, e via Gianturco);
  • pista ciclabile (ex tratta ferroviaria Menfi-Porto Palo);
  • arrivo previsto ore 11,00 al porto turistico di Porto Palo.

Al porto sarà allestito un percorso guidato a cura del comando dei vigili urbani e della autoscuola “Briganti”. Durante la manifestazione saranno distribuiti gadget e sorteggiati dei premi. Per il Comune di Menfi la manifestazione è coordinata e organizzata dal settore tecnico sviluppo del comune e si realizza anche grazie alla collaborazione del Comando dei vigili urbani di Menfi, dell’Associazione ciclistica “S.Bucalo”, dell’Associazione genitori e figli, della Croce Rossa Italiana Pionieri di Menfi.

Per qualsiasi ulteriore informazione e per rimanere costantemente aggiornati potete iscrivervi su FACEBOOK

Maggiori info sul sito del Ministero dell’ambiente http://giornatadellabicicletta.minambiente.it/?costante_pagina=comuni-aderenti&id_adesione=1648&t=Menfi

Bici-day, a Menfi la passeggiata più lunga d’Italia

Domenica 9 Maggio la Giornata Nazionale della bicicletta

ll 9 maggio in tutto il Paese si svolgerà la prima edizione della Giornata Nazionale della Bicicletta, un’iniziativa voluta dal Ministero dell’Ambiente per sottolineare come una mobilità alternativa ed ecocompatibile può essere effettivamente realizzabile.

A MENFI
“La passeggiata in bicicletta più lunga d’Italia” sarà fatta nella pista Ciclabile Comunale che collega il Centro Urbano con la frazione di Porto Palo
Luoghi aperti a viabilità ciclabile: Istituzione Culturale Federico II; Necropoli di Palazzo Pignatelli; Chiesa Madre; Chiesa di San Giuseppe; Torre di avvistamento del XVI sec. – Porto Palo

PROGRAMMA
ore 10,00 raduno presso “Cantine Settesoli” piazzale ex stazione ferroviaria
ore 10,30 passeggiata in bici lungo la pista ciclabile Menfi-Porto Palo
ore 12,00 arrivo a Porto Palo e degustazione prodotti tipici locali

Info sul sito del Ministero dell’Ambiente

Clicca qui per il programma completo

Greenway Ferdinandea Porto Palo – Menfi – Sciacca – Ribera Finanziata la pista ciclabile più lunga d’Italia

pista ciclabile menfi - porto palo ultimata

Greenway Ferdinandea Porto Palo – Menfi – Sciacca – Ribera
Finanziata la pista ciclabile più lunga d’Italia per un importo di oltre nove milioni di euro.

Quello di oggi non è un risultato occasionale – dice il Sindaco di Menfi, Michele Botta – ma il frutto di una visione strategica ben precisa che è quella di coniugare tutte le piccole attività economiche ed imprenditoriali (agricoltura, vino, turismo) alle grandi opportunità naturalistiche che ci da il nostro territorio.
Entriamo in una fetta di mercato che è quella del turismo ambientale che negli ultimi anni è aumentato notevolmente in termini di percentuale: è un ulteriore risultato per una più ampia strategia che vuole estendere l’offerta turistica e destagionalizzare i flussi verso la nostra area, puntando a una politica ambientale che valorizzi il meraviglioso proscenio naturale e culturale della nostra zona.

I progetti di piste ciclabili sono state ritenute ammissibili al finanziamento nell’ambito  dell’intervento 3.3.2.4 del P.O F.E.S.R 2007 – 2013.

Questo intervento non è altro che l’inizio di un progetto più ampio – continua il Sindaco Botta –  che è già presente nel PIST che abbiamo presentato e che ha la funzione di creare un anello che collega la fascia costiera con la montagna creando così un percorso turistico unico in Sicilia al pari di quelle esistenti in altre realtà europee.

Infatti, oltre alla pista “ferdinandea”, è stato approvato il progetto “Dalla campagna al mare”,  da parte dei Comuni di Cattolica Eraclea, Montallegro, Siculiana e Realmonte.

Questo progetto – conclude il Sindaco – nasce da un’analisi di utilità economica in cui a un investimento pubblico farà seguito un ritorno economico elevato per chi vorrà investire nel settore turistico.
Questa infrastruttura rappresenterà lo start up di un nuovo progetto che sottoporremo al Ministero del Turismo per dare la possibilità ai nostri imprenditori di ottenere ulteriori finanziamenti pubblici, essendo essa stessa l’asse portante di un vero e proprio pacchetto turistico costituito da servizi (tra cui il Wireless vicino la tratta ferroviaria), bed & breakfast, sport e cultura.

Menfi ha svolto un ruolo fondamentale di promotore e coordinatore dell’intera iniziativa.