Menfi, rifiuti: stasera consiglio comunale straordinario

rifiuti bonera

rifiuti bonera

Convocato per stasera 07/07/2016 alle ore 20:30 il Consiglio Comunale di Menfi, in sessione straordinaria ed urgente per la trattazione del seguente punto all’ordine del giorno Adeguamento ed adozione Nuovo Regolamento Comunale per la raccolta differenziata.

Il Consiglio Comunale, in assenza di diretta televisiva, si potrà seguire su YouTube al seguente link https://www.youtube.com/user/comunedimenfi

Lotà sindaco da Palermo. E intanto Menfi affonda tra i rifiuti

Lotà sali a bordo cazzo M5S

“A più di un anno dalla sua elezione, nell’ufficio del sindaco solo tanta polvere…”

Comincia così il comunicato del M5S di Menfi relativo a quella che definiscono “un’anomala e costante assenza del Sindaco Lotà al comune”.

E’ notorio, infatti, che il primo cittadino di Menfi dedichi solo qualche giorno al mese allo svolgimento della carica di Sindaco, facendo il Sindaco da Palermo: “il nostro Comune deve essere governato a tempo pieno, e non come secondo lavoro” si legge sul blog.

Il M5S, a tal proposito, chiede al sindaco Lotà “Che vogliamo fare?” Ha intenzione di iniziare ad occupare l’ufficio dove i cittadini hanno deciso che lei deve stare o intende assegnare ulteriori deleghe agli Assessori Romano e Barbera?

Il sindaco Lota’ viene definito dai grilliin “un consigliere comunale aggiunto con il ruolo di salva-maggioranza

“Da assente non può vedere la sporcizia del paese e lo spettacolo indecoroso delle isole ecologiche delle borgate ormai da tempo abbandonate.

rifiuti bonera

rifiuti bonera

Non può accorgersi che una sera su due l’illuminazione pubblica non funziona, non può sapere che le case popolari, inaugurate in pompa magna più di un mese fa, sono ancora vuote. E non può rendersi conto di come si continua a spendere soldi pubblici (12 mila euro) per organizzare feste, come quella dell’olio, totalmente fallimentari sotto ogni punto di vista (nemmeno i menfitani si sono accorti di questa “festa”, per non parlare di alcuni, pochi, turisti arrivati a Menfi per vedere il nulla).

Il Movimento 5 Stelle di Menfi e i cittadini Menfitani le chiedono di essere aggiornati sulle ragioni che le impediscono la necessaria costante presenza in Comune. E soprattutto le chiedono di “tornare a bordo”, prima che la navi affondi.
Qualora fosse necessario, siamo disponibili a chiedere al celebre comandante De Falco di farle una bella telefonata: sicuramente saprebbe utilizzare un registro più idoneo e convincente.”

Menfi: 24mila € a società piemontese per progettare il sistema di raccolta della spazzatura

Rifiuti: incarico esterno per progettare il nuovo sistema di raccolta alla Esper di Torino

raccolta porta a portaMentre dall’ufficio tributi comunale arrivavano nelle case dei menfitani i bollettini per il pagamento della maggiorazione della TARSU di 0,30 € per mq, il  Comune decideva di affidare alla societàE.S.P.E.R. s.r.l., con sede a Torino, l’incarico per la Progettazione del nuovo sistema di raccolta differenziata la redazione del Piano d’intervento e dello schema del disciplinare delle prestazioni per il Comune di Menfi.

Costo complessivo dell’operazione € 24.487,84 (determina n. 129 del 5.5.2014).

La società in questione ha un curriculum di tutto rispetto, anche se in Puglia, pare che non tutti siano contenti dell’attività di questa società.
A Bitonto, ad esempio, la società che a Menfi dovrà predisporre il Piano Industriale dei rifiuti, sta subendo parecchie critiche, specie in merito alle percentuali previste di raccolta differenziata che potrebbero far variare il costo del servizio ai cittadini dell’ARO barese.

Il Consiglio comunale di Menfi lo scorso 25 marzo ha deciso di approvare il c.d. ARO rifiuti (ambito raccolta ottimale) di Menfi: “Questa decisione – aveva fatto sapere l’amministrazione – nasce dall’esigenza di dotarsi, senza ulteriori indugi, di strumenti efficaci ed efficienti nella gestione dei rifiuti sul territorio.”

(Belicenews.it)

Non si arresta l’allarme spazzatura a Lido Fiori. Ma è sempre colpa degli incivili?

CHE FINE HA FATTO LA PROMESSA DEL SINDACO LOTA’ DI FARE IL GIRO DEL PAESE OGNI MATTINA ALLE 7?

lido fiori spazzatura

lido fiori spazzatura 12,12,13

lido fiori spazzatura 02.01.2013

lido fiori spazzatura 02.01.2014

Lido Fiori si risveglia ancora tra la spazzatura, con i resti dell’immondizia sparsi lungo le strade dai cani randagi.

I cumuli maleodoranti di rifiuti continuano a costituire l’arredamento di una località turistica sempre più sporca e abbandonata a se stessa.
Il sindaco Lotà i soldi della Tarsu se li è presi ma l’immondizia è ancora la.

A lamentarsi della tassa sono principalmente i residenti della borgata menfitana, i quali vivono tutto l’anno a Lido Fiori.

Alcuni blog locali, come Belicenews.it e comunalimenfi hanno ricevuto alcune foto che ritraggono la mancata raccolta della spazzatura: “A Lido Fiori è di nuovo emergenza rifiuti. Tutti i cassonetti sono stracolmi di rifiuti – si legge su Belicenews.it – e i cani randagi stanno disseminando la spazzatura per tutto il manto stradale. A quando un intervento?”.

Domenico Giovinco, commentando su FB, aggiunge: “E i fari spenti di Via delle Palme e Via delle Margherite dove li mettiamo? Parole, parole, parole, soltanto parole. Questa è la politica del dire e non del fare”.

L’amministrazione, rispondendo ad una precedente denuncia, aveva spiegato che questa situazione era da addebitare ad alcuni cittadini non virtuosi, che utilizzano i cassonetti della fascia costiera per conferire i rifiuti in maniera indifferenziata, non contribuendo così al mantenimento del decoro cittadino.

Ma può essere sempre colpa dei cittadini “incivili”. Oppure chi amministra dovrebbe – come aveva promesso in campagna elettorale – alzarsi alle sette del mattino e farsi un giro del paese per risolvere immediatamente questi problemi di carattere ambientale e di sanità pubblica?

Spazzatura: ad agosto lascia e raddoppia (lo stipendio)

Lo scorso 30 giugno, a pochi giorni dall’insediamento, il sindaco, Vincenzo Lotà, la Giunta e alcuni consiglieri comunali si sono ritrovati a Porto Palo per l’operazione “Spiaggia Pulita“.

Con l’aiuto del “pulispiaggia” comunale, in un litorale quasi deserto, gli amministratori hanno raccolto un pò di plastica, qualche lattina, gli immancabili mozziconi di sigaretta, e qualche bottiglia di vetro.

Su di un rimorchio carico di rifiuti, il sindaco Vincenzo Lotà ha dichiarato: “Stiamo pulendo la spiaggia. Stiamo facendo il nostro dovere ed invitiamo tutti a farlo altrettanto”. VIDEO

PROPAGANDA?

Poi è arrivata l’estate. I turisti e i frequentatori di Porto Palo hanno riempito le spiagge della Menfi Marittima, ma di “operazione pulizia” nemmeno più l’ombra…

Le strade di collegamento da Porto Palo per Cipollazzo e Lido Fiori hanno cominciato a traboccare di rifiuti, e questa situazione è durata tutta la stagione: sono di queste ore le immagini dei rifiuti di Via Pisa, a Porto Palo, che da oltre 20 giorni non vengono raccolti…

spazzatura

Della situazione dei rifiuti lasciati a se stessi, si sono occupate anche le tv locali, mortificando la bandiera blu che da tanti anni la nostra Menfi Marittima riceve.

Il servizio televisivo si riferisce a ferragosto: ma a ferragosto sappiamo che i nostri amministratori erano giustificati! Infatti l’intera giunta non poteva programmare una tempestiva pulizia della spiaggia perché aveva un LEGITTIMO IMPEDIMENTO. Quale? Raddoppiare lo stipendio all’assessore Palminteri no?!

Rifiuti: dopo la diffida del Sindaco la Sogeir ripulisce Porto Palo. Botta: “Anche i cittadini facciano la loro parte”

In meno di due giorni dalla formale diffida e messa in mora da parte del Sindaco Botta la Sogeir ha provveduto alla rimozione dei rifiuti giacenti nei pressi dei cassonetti e alla pulizia delle relative aree adiacenti.

“La pulizia è avvenuta, ma questi interventi non possono essere fatti solo a seguito di lettere di diffida – afferma il Sindaco Botta -. Sogeir deve rispettare il contratto di servizio in maniera puntuale, partendo dall’estensione della raccolta porta a porta dei rifiuti anche nelle località balneari; i cittadini, dal canto loro, devono fare la loro parte, continuando a differenziare da un lato, ma denunciare quei pochi incivili che non rispettano le regole e sporcano la nostra città

Rifiuti: Menfi settimo tra i comuni ricicloni in Sicilia

eco calendario ritiri rifiuti

Menfi è il settimo comune in Sicilia tra i “Comuni ricicloni”. Lo dice il dossier stilato da Legambiente che assegna alla città del vino e del mare pulito il primato tra i comuni con popolazione superiore ai 5000 abitanti

Legambiente assegna al comune belicino una percentuale di differenziata di poco superiore al 40%, un trend in forte crescita rispetto agli anni precedenti (27,70% nel 2009 e 25,95% nel 2008).

“Questo risultato ci fa molto piacere e va riconosciuto ai tantissimi cittadini menfitani che hanno accolto con grande impegno e dedizione la differenziazione dei rifiuti – commenta il Sindaco Michele Botta – ma sappiamo che c’è ancora molto da fare in tema di sensibilizzazione, specie per quanto riguarda l’uso dell’ecocard presso il Centro Comunale di Raccolta, dove è possibile conferire spazzatura differenziata in cambio di denaro per abbattere il costo della Tarsu”.

Intanto l’Assessore ai servizi ecologici Arch. Antonio Ferraro è già al lavoro per ottimizzare la raccolta differenziata dei rifiuti anche a Porto Palo.

Di seguito la classifica stilata da Legambiente http://legambientesicilia.it/wp-content/uploads/Top-10-sopra-5.000-abitanti.xls