CANTINE SETTESOLI FESTEGGIA VENDEMMIANDO…SUL MARE

20130910-140928.jpg

La cooperativa vitivinicola siciliana ha accolto anche quest’anno i giornalisti e i buyer del settore per l’edizione 2013 della Vendemmia sul Mare

Menfi, 10 settembre 2013 – Finalmente Settembre, mese che tradizionalmente richiama la vendemmia. Anche quest’anno, Cantine Settesoli ha riunito tutto il team per l’ormai tradizionale Vendemmia sul Mare 2013.
L’appuntamento, dedicato ai giornalisti, alla forza vendita e ai buyer della GDO Italia, è un’occasione per far conoscere loro le bellezze del territorio, l’entusiasmo della comunità e per gioire insieme dei successi della Cooperativa.
In occasione dell’evento il Professor Enrico Finzi, Presidente di Astra Ricerche, ha presentato i risultati dell’interessante ricerca da lui condotta sul mercato del vino italiano nella GDO e sul Brand Settesoli, rivelando spunti davvero interessanti.
Dalla ricerca si è evinto, ad esempio, che la brand awareness di Cantine Settesoli cresce costantemente di circa il 10% ogni anno ed i consumatori abituali di vino Settesoli anche: ad oggi sono circa 1.800.000.
I consumatori occasionali dei vini Settesoli, invece, superano abbondantemente i 5 milioni e mezzo.
Cantine Settesoli, curiosamente, si afferma come il brand siciliano con la più forte quota di consumatori donna e consumatori giovani (dai 18 ai 35 anni) ed i vini più amati sono i rossi: nero d’Avola e syrah su tutti, seguiti dai bianchi insolia e grillo.

Alla presentazione della ricerca è seguita la degustazione dei vini sperimentali della cantina di Marsala: una ricerca condotta con la Regione Sicilia sui vitigni autoctoni siciliani di cui si è ormai persa memoria, che sono stati dimenticati o sui quali non si sono fatte grandi sperimentazioni. Grazie a questa accurata ricerca sono emerse migliaia di cultivar ormai sconosciute.
Si è allestito un campo sperimentale di 8 ha, con 25 ceppi per ogni tipologia di vitigno e queste antiche varietà – ribattezzate pittorescamente “Le Reliquie” – sono state sottoposte a microvinificazione: la degustazione di alcuni dei risultati ottenuti è stata un’occasione di confronto tra professionisti del settore e un segnale ulteriore dell’apertura di Cantine Settesoli verso il progresso e l’innovazione con un occhio al passato e alla terra.
Lievuso, alzano, lucignola, vitrarolo e celacela sono alcuni dei vini sperimentali degustati e sui quali la Cantina sta continuando gli studi.

Nel tardo pomeriggio, si è giunti al vivo dell’evento: una giornata di fine estate nel mezzo delle vigne dei soci di Cantine Settesoli, guidati con irriverente simpatia da Fede & Tinto di Decanter – Radio 2 – tra caccie al tesoro, anagrammi, passaggi sui rimorchi dei trattori e tanta, tanta allegria!
Una passeggiata tra i vigneti che si è conclusa, al tramonto, con la degustazione di prodotti tipici, accompagnati dai Vini Settesoli e la trascinante musica della Banda di Palermo, in un luogo di raro fascino: la pineta della spiaggia delle Giache bianche di Bertolino.

Epilogo magico della serata è stato il lancio dalla riva del mare delle lanterne volanti. Tutti insieme in questa splendida cornice paesaggistica, con il cuore pieno di serenità e belle persone, abbiamo espresso il desiderio di una vendemmia propizia e di una Sicilia bella, pulita e onesta come quella rappresentata da Cantine Settesoli.

“Questa edizione 2013 della Vendemmia sul Mare è stata una delle più apprezzate – commenta Salvatore Li Petri, Direttore Generale di Cantine Settesoli che prosegue – sappiamo tutti che il patrimonio più grande della nostra azienda è proprio il territorio, ed è questo il tesoro che i nostri ospiti hanno scoperto, fatto di un paesaggio unico al mondo per bellezza e varietà di microclimi e di una grande comunità di viticoltori che tutti i giorni si adoperano per produrre in maniera eco-sostenibile un vino di grande qualità, apprezzato dai mercati internazionali e in grado di costituire un vero e proprio motore dello sviluppo economico e turistico di tutte le contrade delle terre sicane.

Annunci

VINO: A MENFI TORNA L’APPUNTAMENTO CON “INYCON” DAL 22 AL 24 GIUGNO DEGUSTAZIONI IN UN TERRITORIO TUTTO DA SCOPRIRE

VINO: A MENFI TORNA L’APPUNTAMENTO CON “INYCON”
DAL 22 AL 24 GIUGNO DEGUSTAZIONI IN UN TERRITORIO TUTTO DA SCOPRIRE 
 
MENFI – Degustazioni sotto le stelle, visite alle cantine, passeggiate tra i vigneti e buon cibo da assaporare, all’insegna di un unico protagonista: il vino. Torna per il diciassettesimo anno consecutivo “Inycon, il vino dove non siete mai stati”, la più antica manifestazione siciliana dedicata al vino di qualità, promossa dal comune di Menfi in collaborazione con le Cantine Settesoli, che si svolgerà dal 22 al 24 giugno prossimi proprio a Menfi, in provincia di Agrigento.

Un week-end in cui esperti del settore, appassionati e semplici curiosi potranno andare alla scoperta del mondo di Bacco, cimentandosi in degustazioni e wine tasting, impegnandosi in lezioni di gusto, visitando le cantine del territorio e i luoghi più suggestivi della zona.

Obiettivo dell’evento è quello di valorizzare il territorio della cittadina dal punto di vista vitivinicolo, turistico e imprenditoriale, promuovendo così la Strada del Vino Terre Sicane e le cantine del comprensorio che vanta 7 mila ettari di terreno vitato e il 40 per cento  dell’export di tutta la produzione vinicola dell’isola.

Ed è appunto per questo, per svelare i segreti di un luogo intriso di vino, mare e storia, che la manifestazione quest’anno si rifà il look.
L’agenzia Feedback di Palermo, che da tre anni organizza l’evento, ha ideato una nuova grafica e un nuovo claim per una campagna pubblicitaria che recita: “Inycon, il vino dove non siete mai stati”. Perché Menfi è un territorio ancora da conoscere, una conoscenza da fare attraverso la scoperta delle sue uve, dei suoi sapori, del suo gusto.
Della vocazione vitivinicola del territorio vogliamo fare il nostro punto di forza, il mezzo attraverso cui veicolare un numero sempre crescente di turisti – dichiara Michele Botta, sindaco di Menfi. Anno dopo anno lavoriamo alla valorizzazione e qualificazione di quest’area di Sicilia che ha tutte le carte in regola per affermarsi come una meta turistica di qualità, da scegliere e vivere: basta pensare, infatti, al vasto litorale incontaminato e al mare premiato per la pulizia delle sue acque e i servizi in spiaggia offerti ai bagnanti”.

Proprio alla costiera menfitana, infatti, per la sua sabbia finissima, i ciottoli bianchi e le scogliere a picco sul mare incontaminato, da quindici anni a questa parte viene assegnata la Bandiera Blu della FEE.

Tripudio di un territorio straordinario dal punto di vista naturalistico e paesaggistico e delle sue peculiarità e della semplice comunità agricola che qui vive, Inycon è un evento unico in Sicilia – spiega Salvatore Li Petri, direttore generale di Cantine Settesoli. Un evento capace di richiamare  grazie alle bellezze naturali, alla limpidezza del mare, alla genuinità dei prodotti della terra, alla distintività dei suoi vini, alla possibilità di vivere il territorio secondo modalità eco-compatibili,  appassionati del buon bere e del mangiare sano, da sempre punti di forza di una kermesse nata per esaltare il prodotto principe di una città e ove la comunità è il vero motore dello sviluppo economico.
Ricco, anche quest’anno, il calendario degli eventi che scandiranno la manifestazione.
Spazio a wine tasting, degustazioni guidate di vini bianchi, rossi e da meditazione in programma ogni giorno in piazza Vittorio Emanuele III; wine experience, da vivere sotto le stelle in un maxi wine bar allestito nella piazza principale di Menfi; Eco Vineyard Tour, per conoscere le cantine della Strada del vino Terre Sicane e le loro produzioni con mezzi eco-compatibili, come biciclette o a cavallo; e, ancora, expo village, un’area aperta al pubblico in cui sarà possibile ammirare vini ed eccellenze agroalimentari, insieme alle creazioni dell’artigianato locale.
Nei giorni di Inycon, però, presso Casa Planeta, tra le altre iniziative, Si.ste.ma.Vino, in collaborazione con l’Enoteca Strada del Vino Terre Sicane, organizzerà percorsi alla scoperta degli aromi del vino ed esibizioni di chef che si cimenteranno nella preparazione di piatti tipici del luogo.

Maggiori informazioni sul sito www.inyconmenfi.it

2011 un anno di cambiamenti

Durante l’anno appena trascorso, ricco di difficoltà economiche legate alla crisi dei mercati europei, sono accaduti dei fatti che sicuramente rimarranno segnati nei libri di storia.
Osama Bin Laden, leader dei talebani, è stato catturato e poi ucciso dalle forze speciali USA.
La primavera araba ha spazzato via i regimi autoritari del nord Africa, compreso quello libico del Colonnello Gheddafi che aveva governato per circa 40 anni.
Anche Silvio Berlusconi non è più al governo: è stato costretto alle dimissioni in favore del Prof. Monti, nominato qualche ora prima dal Presidente Napolitano senatore a vita.
Intanto è nato il Terzo Polo, formato da UDC, Fli, Api e Mpa e il referendum per l’acqua pubblica ha stravinto sia in termini di partecipazione (oltre il 70%) che di consensi (99%).
E con il referendum veniamo a Menfi. Balzata agli onori della cronaca per essere stata una delle città protagoniste della battaglia referenderia.
L’anno si era aperto con delle vili minacce contro la CGIL e contro il Sindaco, ma entrambi sono andati avanti, grazie anche alla grande solidarietà e vicinanza della comunità.
Menfi è diventata sempre più famosa: su “I viaggi del Sole”, rivista specializzata del “Sole 24 ore” un articolo parla anche di Menfi, del suo mare bandiera blu e delle sue strutture turistiche.
La rinnovata edizione di Inycon, Vino Mare Menfi ha fatto saltare piazza Vittorio Emanuale grazie ai Tinturia. E il Corriere della Sera ha dedicato a Menfi, il suo territorio e Inycon, un intero articolo dal titolo ”La donna dai capelli al vento con il sapore dell’uva – I cannoli e la ricotta pescata calda con il mestolo. Scorribande a Menfi e Marsala, fra le vigne“.
La cantina Settesoli sarà guidata da Vito Varvaro, Diego Planeta, infatti, ha deciso di non ricandidarsi più alla guida dell’azienda più importante di Menfi.
La bellezza menfitana Giusy Buscemi ha ceduto la fascia di Miss ragazza per il cinema e ora potrebbe concorrere per quella più ambita d’Italia: in bocca al lupo!
Menfi è entrata nel piccolo schermo della fiction Rai ‘il segreto dell’acqua‘ con Riccardo Scamarcio, in parte girata in un agriturismo locale e con comparse appartenenti alle compagnie teatrali di Menfi.
A Menfi sono iniziati i lavori per la costruzione delle nuove case popolari, sono stati attivati 6 cantieri scuola, sono iniziati lavori per il restyling delle scuole, si sono istallati impianti fotovoltaici sugli edifici pubblici e, finalmente, si sono progettate opere per Porto Palo e per tutta la fascia costiera.
Non resta che augurarci Buon 2012! 2011/Annual Report

Buon Natale :)

Menfi sul Corriere della Sera

 “La donna dai capelli al vento con il sapore dell’uva – I cannoli e la ricotta pescata calda con il mestolo. Scorribande a Menfi e Marsala, fra le vigne“.

Questo il titolo pubblicato oggi sul Corriere della sera, e dedicato a Menfi, il suo territorio e Inycon, a firma del giornalista Roberto Perrone, ospite di Inycon 2011.

“Acqua, terra fertile, il mare a creare una corrispondenza amorosa di profumi e sapori tra questo lembo meridionale di Sicilia e l’Africa. Il frutto di queste colline che digradano verso il mare era già il preferito di Giulio Cesare, giura Plinio il Vecchio – si legge nell’articolo di Perrone – . Ogni anno, a giugno, Inycon è il nome di una grande festa del vino nella piazza di Menfi su cui arriva, leggero e benigno, il vento salmastro che rende particolare l’avventura dei vigneti”.

Un passaggio fondamentale è quello dedicato alla linea principale delle cantine di Menfi, la Mandrarossa che Perrone definisce sulle colonne del Corriere “prodotto di punta della Cantina Settesoli, cooperativa di 2.300 soci, famiglie dove lo spirito dell’ospitalità è qualcosa di tangibile, come la ricotta calda pescata col mestolo dalla pentola e l’effluvio di cannoli”.

Infine anche un cenno al mare 15 volte bandiera blu ” Mi lascio cullare da queste storie di cultura, di vino, di umanità nel mare (bandiera) blu di Porto Palo. Affacciato sulla lingua di sabbia c’è il ristorante Vittorio e, oltre la collina, il Vigneto. Uno a pranzo e uno a cena, per non fare torti. ] Mi lascio cullare da queste storie di cultura, di vino, di umanità nel mare (bandiera) blu di Porto Palo. Affacciato sulla lingua di sabbia c’è il ristorante Vittorio e, oltre la collina, il Vigneto. Uno a pranzo e uno a cena, per non fare torti.”

Larticolo intero è consultabile su:
 http://www.corriere.it/cronache/11_settembre_03/la-donna-dai-capelli-al-vento-con-il-sapore-dell-uva_b6b2686c-d5f0-11e0-a2ab-ce11126458a9.shtml

Grande Successo per la 16ª Edizione di Inycon

E’ calato, ieri sera, il sipario sulla sedicesima edizione di Inycon. Ospiti della serata conclusiva, i Tinturia di Lello Analfino, che hanno intrattenuto il pubblico in piazza Vittorio Emanuele.

“Abbiamo provato a rilanciare questa festa perché possa uscire dai confini della provincia – ha dichiarato il sindaco di Menfi, Michele Botta – E la strada tracciata è quella giusta.”

Sulle note dei Tinturia e con i classici fuochi d’artificio a tempo di musica, si è conclusa ieri sera sulla piazza Vittorio Emanuele, la sedicesima edizione di Inycon. Organizzata, come sempre, dal comune di Menfi e dalla cantina Settesoli, la festa quest’anno prevedeva numerose novità.

“Alla vigilia c’era qualche timore, adesso però c’è grandissima soddisfazione – è il bilancio finale del sindaco Michele Botta – E’ una scommessa vinta”. “Un’edizione che traccia la strada per il futuro”, dice Botta. “Bisogna puntare a coinvolgere e valorizzare Menfi insieme al suo hinterland. L’obiettivo – continua Botta – è promuovere Inycon fuori dai confini della provincia e della Sicilia”.

Vino: a Menfi, al via rassegna Inycon

inycon vino mare menfiMENFI (AGRIGENTO), 23 GIU – Prende il via domani a Menfi la 16\esima edizione di Inycon, la rassegna dedicata al vino siciliano di qualita’, promossa dal Comune di Menfi in collaborazione con Settesoli e l’agenzia Feedback. Durante il week-end si svolgeranno degustazioni sotto le stelle di vino e prodotti del territorio, mostre, concerti e spettacoli e tour alla scoperta delle cantine delle Terre Sicane. Quattordici le aziende vitivinicole partecipanti che faranno degustare le loro migliori produzioni durante i wine tasting condotti da Fede&Tinto, di Rai Radio2, e Marco Sabellico, del ”Gambero rosso”, con il contributo della giornalista tedesca Veronika Crecelius.

”Anche quest’anno – ha spiegato il sindaco di Menfi, Michele Botta – Inycon sara’ l’occasione per fare conoscere la nostra cittadina e il suo litorale, considerati meta trendy per il turismo enogastronomico dall’Associazione nazionale citta’ del vino, ad un pubblico sempre piu’ ampio che potra’ godere delle nostre eccellenze vitivinicole e delle nostre spiagge pluripremiate ma anche del ricco programma culturale e di spettacoli, quest’anno potenziato, che avra’ nella musica il suo filo conduttore”.

Da 16 anni a fianco del Comune per l’organizzazione della rassegna c’e’ Settesoli che considera Inycon ”un’importante opportunita’ – spiega Salvatore Li Petri, direttore della cantina – per far conoscere le bellezze naturali, la cultura, le tradizioni, la gastronomia e soprattutto il vino di una comunita’, quella del distretto delle Terre Sicane”.

La manifestazione trasformera’ la piazza  di Menfi in un elegante wine bar dove degustare ogni giorno, dalle ore 18 all’una di notte, le etichette del territorio, acquistando un ticket di 5 euro, in collaborazione con l’enoteca Picone di Palermo, mentre i cortili di via della Vittoria ospiteranno ogni sera, performance di danza, musica, proiezioni video ed esibizioni di artisti da strada. La gastronomia siciliana, dai primi ai dessert, proposta dallo chef Beppe Buffa, sara’ protagonista invece al ”Cortile del gusto”, a Palazzo Pignatelli, mentre a Casa Planeta, in collaborazione con l’enoteca della Strada del vino Terre Sicane, vanno in scena abbinamenti intriganti, stuzzicanti aperitivi e il fascino di antiche ricette.

Appassionati e visitatori possono conoscere le cantine e i frantoi della Strada del vino Terre Sicane attraverso i wine tour (prenotando al numero 333 7927301). In programma anche lezioni di degustazione di vino e olio e un talk show, ”Il territorio in un bicchiere”, al quale e’ prevista la partecipazione di Elio D’Antrassi, assessore regionale alle risorse agricole e forestali. Ogni giorno anche mostre fotografiche, di oggetti vintage e di artigianato e un programma di concerti e spettacoli gratuiti.

Si comincia domani con il cabaret di Sergio Friscia, alle ore 22; sabato sera e’ la volta di Matteo Amantia, l’ex voce degli Sugarfree e domenica si chiude con la musica dei Tinturia e con i fuochi d’artificio a ritmo di musica.