Inycon 2010, il programma

inycon, vino.mare.menfi
L’EVENTO

Torna a Menfi l’appuntamento con Inycon, la più antica manifestazione siciliana dedicata al vino di qualità prodotto nel distretto delle “Terre Sicane”, territorio che vanta il 40% dell’export di tutta la produzione vinicola dell’isola.

La 15\esima edizione della rassegna, promossa dal Comune di Menfi e da Settesoli, in collaborazione con la Soat di Menfi e la Strada del Vino Terre Sicane, si svolgerà da venerdì 25 a domenica 27 giugno prossimi.

Vino. Mare. Menfi“, questo è il filo conduttore della prossima edizione, la cui organizzazione è stata affidata all’agenzia Feedback di Palermo. L’evento, il cui format è stato rinnovato e arricchito, punta a internazionalizzare il patrimonio enogastronomico, culturale e paesaggistico del territorio di Menfi, caratterizzato da suggestivi vigneti che lambiscono spiagge incontaminate e un mare cristallino.

Novità dell’edizione 2010 sarà l’organizzazione di tre grandi wine tasting sul tema del “bere bene low cost” dedicati ai vini di collina, di mare e di lago prodotti nelle Terre Sicane, condotti da Veronika Crecelius, corrispondente di Weinwirtshaft e Marco Sabellico del Gambero Rosso.

La rassegna comprende un convegno sul tema dell’ecosostenibilità delle moderne aziende vitivinicole, mostre, degustazioni di vino sotto le stelle, mini corsi di assaggio di vino e di olio, wine tour tra le cantine della Strada del Vino Terre Sicane e happy hour cene d’autore presso “Casa Planeta”.

Oltre al vino, Inycon darà spazio allo spettacolo d’arte dedicato al solstizio d’estate “Il Passo del Tempo”, ideato e diretto dal regista Francesco Bondì oltre ad esibizioni di artisti e gruppi musicali.

Infine, lo show a braccetto con la solidarietà per l’iniziativa “Quando ridere fa bene 3”, kermesse di musica, cabaret, con comici di Zelig e cantanti dell’ultima edizione di X Factor, insieme per sostenere la onlus “Vida a Pititinga“.

Clicca qui per il Programma dell’edizione 2010 di  Inycon,Vino.Mare.Menfi

Annunci

Inycon 2010, ecco il calendario di I love Agrigento

Con il mese di Giugno arriva anche il nuovo sfondo per desktop dello scaricatissimo calendario “I Love Agrigento 2010“, volto alla promozione delle “bellezze” del territorio agrigentino, per il quale hanno posato le ragazze partecipanti alle numerose iniziative che il sito I Love Agrigento ha promosso durante l’anno 2009.

La foto del mese di Giugno 2010, scattata dall’agrigentino Sandro Catanese, vede la bellissima Sabrina Galluzzo promuovere INYCON, la festa dedidacata al vino e al mare di Menfi, che si terrà dal 25 al 27 Giugno 2010. (info: www.inyconmenfi.it)

Nella splendida location della Villa San Marco di Agrigento, dopo essere state truccate al Centro Estetica “Dimensione Donna” di Villaggio Mosè, le ragazze si sono fatte immortalare dall’ obiettivo di Massimo Macaluso e dalle telecamere di Omar Bolognesi.

Cliccate qui per scaricare il nuovo sfondo.

Stage Recevin per Giovani Viticoltori Europei in Portogallo

Un interessante avviso pubblico dal sito del Comune di Menfi:
( http://www.comune.menfi.ag.it/default.asp?iID=IHJEF&item=EDKFFJ#EDKFFJ )

Invito rivolto agli studenti e ai giovani viticoltori

L’Associazione Nazionale Città del Vino organizza anche quest’anno lo Stage internazionale Recevin per Giovani Viticoltori Europei, studenti in agraria e viticoltura, giunto ormai alla sua nona edizione.
Dopo destinazioni d’eccellenza quali Siena, Narbonne, Marsala, Roma, la Franciacorta, la Borgogna e la Rioja, la destinazione del 2010 è Lisbona, in Portogallo.
L’iniziativa è come sempre promossa da Recevin, la Rete Europea delle Città del Vino, a cui aderiscono quasi 80 Comuni di Francia, Italia, Austria, Grecia, Spagna, Slovenia , Germania e Portogallo. In Italia le Città Recevin sono 29.
Giovani di vari paesi europei si danno appuntamento dal 26 aprile al 1 maggio 2010 ad Arruda dos Vinhos (a 30 km da Lisbona) per un interessante programma didattico in cui a lezioni teoriche si alterneranno visite in cantina e degustazioni per apprendere le tecniche di produzione, assaporare i vini del territorio e approfondire alcuni aspetti importanti che ruotano attorno al mondo del vino e della viticoltura.
Il titolo dello stage quest’anno sarà “La vitivinicoltura sostenibile” e vedrà la partecipazione di docenti esperti del settore, come ad esempio Riccardo Pastore, economista, esperto di marketing, Augustì Villaroya Serafini docente di viticoltura e biologia, Francisco Borba, Presidente Associazione Vini Portugal (Portogallo), impartire lezioni di marketing, viticoltura, enologia ed agraria. Lo stage rappresenta una valida occasione di confronto per gli studenti italiani con le realtà dei loro coetanei europei e una possibilità di approfondire tematiche di grande attualità nel settore della viticoltura.
Negli anni scorsi molte scuole di agraria italiane ed europee hanno risposto positivamente all’invito di attribuire dei crediti formativi ai curricula scolastici dei loro studenti che decideranno di iscriversi;
Alla fine dei cinque giorni di stage saranno consegnati i diplomi di partecipazione e il materiale didattico con dei testi specifici utili editi dall’Associazione.
Il corso quest’anno si terrà ad Arruda dos Vinhos, situato a 30 km da Lisbona che a sua volta è facilmente raggiungibile con le maggiori compagnie aeree anche low cost, i corsi inizieranno il lunedì alle 15 e termineranno il venerdi con la cena di chiusura e la consegna degli attestati. Il giorno sabato 1 maggio sarà dedicato alle partenze.
Il costo è di 400 euro a persona inclusa sistemazione in camera singola in residenza studentesca e trattamento di mezza pensione. Per chi desiderasse arrivare già dalla domenica per godersi in tutta tranquillità il territorio, sarà
possibile usufruire della stanza senza variazioni di prezzo.
N.B.: L’aeroporto più vicino è quello di Lisbona dal quale sarà organizzato il trasporto per Arruda dos Vinhos.
Per iscrizioni e informazioni: Stefania Pianigiani
Paolo Benvenu.                 .Carmen Ribes
Direttore Città del Vino              Directora de Recevin

Vitivinicoltura, “SBLOCCARE FONDI COMUNITARI PER LA PROMOZIONE”: LO CHIEDE DIEGO PLANETA, A CAPO DI ASSOVINI

“Bruxelles ha bloccato tutti gli interventi a pioggia che andavano a favorire la distillazione o comunque tutti quei sostegni che consentivano di sopravvivere anche chi non voleva o poteva affrontare i rischi del mercato”. Lo afferma Diego Planeta, presidente di Assovini e presidente della Settesoli di Menfi.
“Erano misure che hanno tenuto in piedi le aziende che investivano la loro scarsa professionalità invece che sul mercato sugli aiuti comunitari. Per fortuna la Ue – aggiunge – ha cambiato rotta, ma in Sicilia c’é un problema in più. Gran parte di questi fondi non riusciamo ad utilizzarli. Bandi scritti all’ultimo minuto o peggio ancora con bizantinismi e paletti che nessuno alla fine riesce a parteciparvi”.
“E’ successo – osserva – con i fondi destinati alla promozione del vino siciliano nei Paesi extra Ue. E ora mi dicono che anche quelle previsti dalla misura 133 sono fortemente a rischio. Siamo stati buoni e pazienti. Sappiamo di notevoli sforzi fatti da alcuni funzionari. Ma ora bisogna dire basta a ritardi assurdi e inaccettabili. Perché è come competere contro se stessi”.

Tutto pronto per la quattordicesima edizione di “Inycon 2009”, Menfi diventa capitale dell’enoturismo. Cimino e Strano presentano “Inycon 2009 – Menfi e il suo vino”.

Inycon 2009 – Menfi e il suo vino

Articolo pubblicato dalla Redazione di www.bereilvino.it

Tutto pronto per la quattordicesima edizione di “Inycon 2009”, Menfi diventa capitale dell’enoturismo. Cimino e Strano presentano “Inycon 2009 – Menfi e il suo vino”.

Inycon 2009 - Menfi e il suo vino Si svolgerà dal 2 al 4 ottobre la quattordicesima edizione di Inycon 2009, la manifestazione di Menfi dedicata al vino e all’enoturismo, promossa dal comune di Menfi (Agrigento) e dalle cantine Settesoli, e patrocinata dagli assessorati regionali all’Agricoltura e al Turismo. L’evento è stato presentato stamattina, a palazzo d’Orleans, dagli assessori regionali all’Agricoltura, Michele Cimino, e al Turismo, Nino Strano, insieme al sindaco di Menfi, Michele Botta.

Per l’assessore all’Agricoltura, Michele Cimino “Creare un forte legame tra agricoltura, turismo, ambiente e cultura, rappresenta una leva strategica per lo sviluppo economico di un qualsiasi territorio. Questa tre giorni dedicata al vino, grazie a ‘momenti enogastronomici’ eccellenti, è un esempio concreto di contributo a un modello di sviluppo integrato, in cui la conoscenza del territorio è finalizzato a una più globale fruizione, capace di accogliere il consumatore più esigente”.

“Sono convinto – ha spiegato Cimino – che solo uno sviluppo integrato può garantire un requisito importante: la durata nel tempo e una crescita costante. Il capitale culturale di un territorio, fatto di storia, tradizioni e buone pratiche, è la chiave per promuovere lo sviluppo economico e favorire l’occupazione attraverso la diversificazione dell’attività”. “Dal concetto di ‘ruralità’ – ha spiegato ancora l’assessore – carico di connotazioni di carattere naturale e culturale, stanno ormai emergendo nuove forme di attività legate all’ambiente, al territorio e all’enogastronomia. Da qui la nuova programmazione del governo: l’affermazione di un percorso di sviluppo che sia adeguato e in sintonia con i cambiamenti”.

“La rivoluzione della domanda turistica avvenuta in questi anni – ha detto Nino Strano – ha imposto una trasformazione dell’offerta, che deve essere sempre più diversificata. L’enoturismo, oggi non è quindi più un comparto di nicchia, ma una risorsa trasversale e coniugabile con le altre forme di attrazione del turista, sia organizzato che individuale. L’enogastronomia può divenire ulteriore strumento di valorizzazione del territorio, aggiungendosi agli altri elementi che lo contraddistinguono, siano artistici, ambientali, storici o culturali, e in casi di eccellenza, perfino sostituendoli. La nostra regione – ha concluso Strano – crede e sostiene l’enoturismo come strumento per lo sviluppo economico, sociale ed ecosostenibile della Sicilia”.

Laboratori del gusto e presidi Slowfood, incontri con i produttori all’enoteca delle Terre Sicane, convegni, tavole rotonde, talkshow, mostre, parate e spettacoli d’arte. Inycon rappresenta, oggi, la festa del vino più grande d’Italia: i cortili del centro storico di Menfi ospiteranno una rassegna di vini di qualità dei migliori produttori nazionali, insieme ad assaggi e degustazioni di specialità gastronomiche della migliore tradizione culinaria siciliana. Quest’anno, uno spazio particolare sarà destinato anche agli alunni delle scuole primarie che saranno coinvolti in laboratori didattici e nello spettacolo d’arte “Innesti di vite”, che vedrà la partecipazione di Antonella Ruggiero e del primo ballerino del teatro dell’Opera di Roma, Riccardo Di Cosmo.

Ci saranno anche momenti di riflessione, come la tavola rotonda “Sviluppo delle infrastrutture irrigue del Mezzogiorno d’Italia”, a cui interverrà, fra gli altri, anche il sottosegretario all’Agricoltura, Antonio Buonfiglio; il convegno “EnoTurismo, risorsa per uno sviluppo sostenibile”, in cui verrà lanciato il nuovo “Circuito di Bacco”, che oltre all’assessore Strano, vedrà, tra gli altri, la presenza di Carlo Modica de Mohac, capo di gabinetto del ministro del Turismo e di Marco Salerno, dirigente generale del dipartimento regionale Turismo; la presentazione del libro, curato dalle soat di Menfi e Ribera, “La Sicilia vista da qui”.

“Nei giorni in cui si sta concludendo la vendemmia – ha detto il sindaco di Menfi, Michele Botta – facciamo il punto sulle risorse, sullo sviluppo, sull’agricoltura e sul turismo con tre giorni di incontri, degustazioni, mostre e spettacoli dedicati al vino. La nostra idea vede insieme, in un connubio imprescindibile, economia e cultura, sviluppo agricolo e turistico con la storia, la natura, i prodotti straordinari che sono propri di Menfi e che Menfi mette a disposizione con spirito di accoglienza”.

Per maggiori informazioni sulla manifestazione: www.inyconmenfi.com.

Antonella Ruggiero a Inycon, Menfi e il suo vino Dal 2 al 4 ottobre anche una tappa degli Itinerari di Federico II

Antonella_RuggieroSarà la straordinaria voce di Antonella Ruggiero ad interpretare lo spettacolo conclusivo di Inycon, la storica festa del vino di Menfi (Ag), da venerdì 2 a domenica 4 ottobre. Tre giorni di festa, degustazioni, mostre, convegni e incontri, che valorizzano il vino, il territorio, la tradizione e le potenzialità di una città vocata alla vitivinicoltura. E domenica sera l’atteso “Innesti di vite”, spettacolo d’arte dedicato all’incontro degli estremi, innesto bifronte tra bene e male, forma archetipica dell’uomo, con l’eccezionale partecipazione della Ruggiero e dei delicati passi di danza di Roberto Di Cosmo, primo ballerino dell’Opera di Roma. E poi TALEE_TotemAgroLussuriosoEnoErotico, spettacolare parata di s-tralci di vite verso il simbolico innesto. La regia e la direzione artistica della 14esima edizione della festa del vino più grande d’Italia, che ogni anno porta nella città siciliana del vino e del mare pulito produttori di tutta Italia, giornalisti ed esperti del settore vitivinicolo, è affidata a Francesco Bondì, 27 anni, che ha già curato, tra l’altro, importanti titoli nella lirica e nel teatro di ricerca, in Italia e nel panorama internazionale, fra cui la prima assoluta del Don Carlo di Verdi a Seul (Corea).
Comune di Menfi e Cantine Settesoli invitano le aziende agricole, i produttori, le cantine a partecipare a questa importante vetrina promozionale che si è ormai affermata nel panorama internazionale come la festa del vino più importante d’Italia. E che quest’anno ospita anche una tappa degli Itinerari di Federico II di Svevia, un omaggio che la Sicilia rende all’impe

torre federiciana

torre federiciana

ratore “Stupor Mundi”, fondatore del castello di Burgiomilluso, re di Sicilia nel 1198, sovrano illuminato, scienziato, poeta, filosofo e principe dispotico. Menfi ospita infatti la Torre Federiciana,  unica superstite del Castello Svevo eretto nel XIII secolo per volere dell’Imperatore, sepolto nella Cattedrale di Palermo, nella “sua Sicilia”, per suo espresso volere.
Altre informazioni e il programma completo di Inycon 2009 a breve sul sito ufficiale www.inyconmenfi.com

Vendemmia sul mare, bene la seconda edizione nella terra di Inycon

Vendemmia sul mare, bene la seconda edizione nella terra di Inycon

menficambia_vendemmia_sul_mare

Ha riscosso successo la “ Vendemmia sul Mare”, l’evento, organizzato dalle Cantine Settesoli, svoltosi tra Porto Palo di Menfi e la foce del fiume Belice, attuale riserva naturalistica del wwf. In un paesaggio splendido baciato dal sole e dal mare, dove i filari di vigneto Syrah, declinano dolcemente verso la spiaggia del lido di Gurra di Mare. Un banchetto è stato imbandito dagli organizzatori, sulla spiaggia, per bayer, agenti della grande distribuzione e giornalisti specializzati del settore, che hanno anche partecipato alla vendemmia, insieme ai contadini soci della cooperativa. Arrivati sul luogo, hanno potuto prendere l’aperitivo ascoltando i racconti sul vino “ Perbacco” di Sandro Dieli, accompagnati dalle note del pianoforte di Diego Spitaleri. Dopo il tramonto, una suggestiva cerimonia ha permesso di affidare i propri desideri alle stelle, attraverso il lancio sul mare di centinaia di lanterne accese. Gli ospiti e partecipanti, hanno potuto apprezzare i vini Settesoli per le indiscusse capacità organolettiche, abbinando i prodotti tipici. Oggi, con 1.841 soci conferitori, una superficie vitata di quasi 6.000 ettari, quattro stabilimenti e una capacità lavorativa di circa 500.000 quintali di uve all’anno, Settesoli rappresenta la più grande azienda vitivinicola siciliana, il più grande vigneto d’Europa ed è un autentico distretto del vino nella provincia di Agrigento: tra Montevago, Menfi e Santa Margherita Belice ben il 70% delle 5.000 famiglie presenti sono coinvolte a vario titolo in Settesoli.
(tratto da Giornale la Sfida)