Menfi dice addio al porto turistico. Il sogno del turismo portuale si infrange sugli scogli del contratto

Porto turistico di Porto Palo, approvato a Menfi il nuovo progetto

La Giunta Comunale di Menfi nella seduta del 13/8/14, ha deliberato la risoluzione del contratto, stipulato nel 2005 con la Società ATI Bolici Paolo – Inside International, per grave inadempimento.

Detto contratto prevedeva la progettazione definitiva ed esecutiva, la costruzione e la gestione del porto turistico di Porto Palo di Menfi con un impegno finanziario di circa 25.000.000 dieuro, di cui circa 9.000.000 di euro cofinanziati dal Comune di Menfi con un finanziamento Regionale, la differenza con risorse finanziarie messe a disposizione dalla società aggiudicataria.

L’Amministrazione Comunale dopo le numerose diffide e gli svariati solleciti notificati alla società aggiudicataria, anche alla luce dell’avvio di procedure fallimentari nei confronti della stessa, ha maturato la decisione di procedere alla risoluzione del contratto per grave inadempimento e contestualmente all’escussione della polizza fideussoria di € 1.484.000, stipulata a suo tempo dalla società aggiudicataria a garanzia dell’adempimento contrattuale.

Il Sindaco Enzo Lotà, dichiara che: “Con l’atto adottato dalla Giunta Comunale, finalmente si è usciti da una situazione di stallo che ha comportato ritardi per la realizzazione dell’opera.

“L’amministrazione comunale, conclude il Sindaco Lotà, si impegnerà ad adottare tutte le procedure e gli interventi necessari finalizzati alla ridestinazione e/o riconversione del finanziamento Regionale di 9.000.000 di euro, al fine di dotare il Comune di Menfi di un’infrastruttura strategica per lo sviluppo turistico del territorio”.
(comunicato stampa)

Annunci

Porto turistico di Porto Palo, approvato a Menfi il nuovo progetto

Il progetto del nuovo porto
“Il Porto turistico di Porto Palo si farà!”. È questo il risultato della conferenza dei servizi che si è svolta stamani con esito positivo al Comune di Menfi e che ha approvato il nuovo progetto preliminare per la realizzazione del porto turistico di Porto Palo.
Il nuovo progetto, interamente rivisto e ripresentato dalla Marina di Menfi S.p.A., segue le direttrici della Soprintendenza di Agrigento volte all’integrazione paesaggistica attuale, in armonia con il borgo marinaro e prevede, inoltre, il cambio dell’imboccatura del porto.
Determinanti sono stati gli innumerevoli incontri e i confronti che si sono susseguiti negli ultimi tre anni tra l’Amministrazione Botta, la Marina di Menfi S.p.A. e i diversi Assessorati regionali coinvolti.
“C’è molta attesa tra i cittadini per quest’opera, in molti avevano perso, ormai, la speranza: oggi torniamo ad essere fiduciosi perché siamo più vicini all’approvazione del progetto definitivo che poi darà il via ai lavori – dice Michele Botta –. Crediamo che la realizzazione del porto possa cambiare il volto alla città offrendo nuove opportunità ai cittadini nel settore turistico”.
Il nuovo porto è un’opera pubblica per cui l’Amministrazione guidata dal sindaco Michele Botta ha lavorato in questi anni anche sul fronte economico, non solo per non perdere il vecchio finanziamento, ma anche per reperire ulteriori risorse (fondi Jessica) per finanziare il progetto del Porto turistico non gravando ulteriormente i cittadini e superando anche i problemi del Patto di Stabilità.
Il Porto turistico non sarà solo luogo di attracco per circa 340 posti barca, ma anche realizzazione di strutture ricettive, locali commerciali di ristorazione e servizi finalizzati ai diportisi. Non mancheranno gli uffici tecnici e amministrativi, dalla Guardia Costiera alla Torre di Controllo e nuovi parcheggi.

Menfi. Il sindaco commenta la quarta lettera minatoria ricevuta in pochi mesi

Michele Botta: «Vado avanti»

Menfi. Tra otto mesi nella cittadina belicina si torna alle urne: Michele Botta dovrebbe ricandidarsi per dare continuità alla sua azione amministrativa, ma si parla in questi giorni anche di una possibile candidatura alla imminenti elezioni regionali.
Mentre sul fronte politico c’è una situazione in evoluzione, non cambia nei suoi confronti l’atteggiamento di chi ormai da oltre due anni lo intimidisce con chiare minacce e lo invita a dimettersi, a rinunciare al suoi incarico di amministratore pubblico. Michele Botta è sicuro che a dare fastidio siano i risultati ottenuti dalla sua amministrazione:

«Abbiamo avuto finanziamenti per 10 milioni di euro di lavori pubblici – dice – abbiamo fatto ripartire il progetto per la realizzazione di un porto turistico, ci siamo messi a difesa della rete idrica e non l’abbiamo ancora consegnata. Tutto questo sta dando fastidio a qualcuno – conclude – non ci sono motivi personali».

A Menfi il clima si fa comunque davvero pesante: non basta la raffica di solidarietà a Michele Botta ad allentare la pressione. Quattro lettere consecutive con minacce di morte non sono un fatto usuale, il primo cittadino appare risoluto nel continuare senza problemi la sua azione politica, ma non può affatto rimanere tranquillo di fronte a chi con cadenza periodica lo intimidisce nel suo ruolo pubblico di amministratore.

Assessori e consiglieri comunali di maggioranza ribadiscono l’incondizionato sostegno all’azione portata avanti dal sindaco e come Botta collegano proprio a questa attività le motivazioni delle ripetute minacce.
Solidarietà incondizionata al sindaco anche da parte del senatore Gianpiero D’Alia, segretario regionale dell’Udc in Sicilia, colui che ha voluto Botta all’Udc dopo l’elezione nelle file del Popolo delle libertà.
Non si escludono, dopo l’ennesima e preoccupante intimidazione, manifestazioni pubbliche in favore del sindaco preso di mira da queste ignobili attenzioni.

Sul fronte delle indagini, i carabinieri aggiungono questo nuovo episodio alla cartella che riguarda Botta e che è all’esame della magistratura saccense. Nessuna indiscrezione sul fronte del lavoro svolto dai militari nel tentativo di individuare il responsabile delle minacce. Sembra tuttavia certo che si trattai della stessa persona e che non sia un’azione da sottovalutare.
G. Re. (La Sicilia)

Menfi, Biomasse Tre tigli: tutte le carte

L’informazione rende liberi

Parere positivo di fattibilità sindaco nino buscemi

Parere positivo di fattibilità sindaco nino buscemi

conferenza dei servizi decisoria: parere positivo del comune su delega del vicesindaco Mistretta

conferenza dei servizi decisoria: parere positivo del comune su delega del vicesindaco Mistretta (pag 2)

ultima conferenza dei servizi decisoria tenuta tre giorni dopo il Consiglio Comunale del 17.09.2007: Nessun componente della giunta Buscemi presente. Silenzio assenso del comune

Autorizzazione Integrata Ambientale

Autorizzazione Integrata Ambientale (2)

Autorizzazione Integrata Ambientale (3)

Decreto VIA VAS

Decreto VIA VAS

Delibera di Giunta per Ricorso al Presidente della Regione: Assenti il Sindaco BUSCEMI, il vice-sindaco MISTRETTA e l'assessore Paolo CAMPO. Gli assenti sono presenti lo stesso giorno, ma per altre delibere...

Conferenza_servizi_23_09_2008

Il Sindaco Botta scrive alla Tre Tigli per chiedere di ritirare il progetto


 Trasmissione_delibera_cc: Il Sindaco Botta, dopo aver scritto alla Tre Tigli per chiedere di ritirare il progetto, trasmette copia della delibera

 verbale conferenza di servizi 2011

L'Assessorato Regionale Territorio e Ambiente conferma che si tratta dello stesso procedimento per lo stesso progetto della Tre Tigli

Menfi, il Sindaco: Biomasse argomento chiuso. Parliamo di sviluppo

Il sindaco di Menfi fa chiarezza sulle voci che intenterebbero far credere ai menfitani che società interessate alla realizzazione di impianti di biomasse potrebbero far leva su eventuali accondiscendenze politiche.

“L’unico SI al progetto di realizzazione dell’impianto di biomasse la società ‘Tre Tigli’ l’ ha avuto nel 2006 da parte dell’allora Sindaco Nino Buscemi, mentre da quando alla guida della città c’è il sottoscritto – afferma Michele Botta – Menfi ha sempre negato ogni autorizzazione in ogni sede, dal consiglio comunale alle conferenze dei servizi, l’ultima delle quali si è svolta nel dicembre 2011, ma in ogni caso, come per l’acqua, sarei pronto a fare le barricate.
Oggi c’è chi vuole strumentalizzare questo tema, ponendosi dietro e sfruttando la buona fede di chi ha una faccia pulita e credibile: Menfi su ciò è unita.”.

Tutta la documentazione a breve sarà consultabile sul sito internet del comune di Menfi.

“Menfi deve parlare di sviluppo economico, di giovani, dei tanti progetti presentati per lo sviluppo turistico e soprattutto di Porto per il quale non solo abbiamo fatto tutto ciò che è di nostra competenza mettendo a disposizione di tutti i soggetti coinvolti – pubblici e privati – tutti gli strumenti utili per portare a termine i lavori, ma abbiamo anche ottenuto la prima posizione nella graduatoria per l’assegnazione degli speciali fondi Jessica. Ora sta al Privato, Bolici, presentare il progetto esecutivo entro i termini.”

Menfi, Porto: sindaco incontra segretari locali partiti governo regionale

Primi segnali dalla “politica” alle sollecitazioni lanciate dal Sindaco di Menfi, Michele Botta, per l’approvazione definitiva del progetto del Porto turistico.

Ieri sera (3/5/11) i segretari cittadini di Mpa e Pd, i partiti che attualmente sostengono il governo Lombardo, hanno incontrato il Sindaco che ha illustrato il progetto definitivo presentato dal partner privato e tutti gli atti amministrativi connessi sin qui realizzati dal comune di Menfi, anche grazie all’interlocuzione avviata con il genio civile opere marittime, con gli assessorati regionali coinvolti e la soprintendenza di Agrigento.

I segretari politici Ardizzone (Mpa) e Ferrario (Pd) hanno raccolto l’appello del primo cittadino a impegnare i propri riferimenti politici all’ARS e al governo della Regione.

Il Sindaco, nei giorni scorsi, aveva scritto all’Assessore regionale alle Infrastrutture, Pier Carmelo Russo, per chiedere con urgenza un tavolo tecnico finalizzato all’approvazione del progetto definitivo del Porto turistico di Porto Palo di Menfi.

Menfi, il Porto turistico va avanti, ma ora tocca al governo regionale

Il Sindaco di Menfi, Michele Botta, ha scritto all’Assessore regionale alle Infrastrutture, Pier Carmelo Russo, per chiedere con urgenza un tavolo tecnico finalizzato all’approvazione del progetto definitivo del Porto turistico di Porto Palo di Menfi.

Il governatore Lombardo a Menfi con il Sindaco Botta

“Il partner privato – dichiara il Sindaco – ha presentato il progetto definitivo ed il comune di Menfi ha completato tutti gli atti amministrativi connessi, anche grazie all’interlocuzione avviata con il genio civile opere marittime, con gli assessorati regionali coinvolti e la soprintendenza di Agrigento.

Dopo l’incontro con Russo chiederò l’intervento autorevole del Presidente della regione, l’onorevole Raffaele Lombardo, che proprio qui a Menfi ha preso l’impegno di sostenere la realizzazione di questo progetto, sicuro che saprà mantenere la promessa fatta ai cittadini menfitani”.