Inycon 2010, il programma

inycon, vino.mare.menfi
L’EVENTO

Torna a Menfi l’appuntamento con Inycon, la più antica manifestazione siciliana dedicata al vino di qualità prodotto nel distretto delle “Terre Sicane”, territorio che vanta il 40% dell’export di tutta la produzione vinicola dell’isola.

La 15\esima edizione della rassegna, promossa dal Comune di Menfi e da Settesoli, in collaborazione con la Soat di Menfi e la Strada del Vino Terre Sicane, si svolgerà da venerdì 25 a domenica 27 giugno prossimi.

Vino. Mare. Menfi“, questo è il filo conduttore della prossima edizione, la cui organizzazione è stata affidata all’agenzia Feedback di Palermo. L’evento, il cui format è stato rinnovato e arricchito, punta a internazionalizzare il patrimonio enogastronomico, culturale e paesaggistico del territorio di Menfi, caratterizzato da suggestivi vigneti che lambiscono spiagge incontaminate e un mare cristallino.

Novità dell’edizione 2010 sarà l’organizzazione di tre grandi wine tasting sul tema del “bere bene low cost” dedicati ai vini di collina, di mare e di lago prodotti nelle Terre Sicane, condotti da Veronika Crecelius, corrispondente di Weinwirtshaft e Marco Sabellico del Gambero Rosso.

La rassegna comprende un convegno sul tema dell’ecosostenibilità delle moderne aziende vitivinicole, mostre, degustazioni di vino sotto le stelle, mini corsi di assaggio di vino e di olio, wine tour tra le cantine della Strada del Vino Terre Sicane e happy hour cene d’autore presso “Casa Planeta”.

Oltre al vino, Inycon darà spazio allo spettacolo d’arte dedicato al solstizio d’estate “Il Passo del Tempo”, ideato e diretto dal regista Francesco Bondì oltre ad esibizioni di artisti e gruppi musicali.

Infine, lo show a braccetto con la solidarietà per l’iniziativa “Quando ridere fa bene 3”, kermesse di musica, cabaret, con comici di Zelig e cantanti dell’ultima edizione di X Factor, insieme per sostenere la onlus “Vida a Pititinga“.

Clicca qui per il Programma dell’edizione 2010 di  Inycon,Vino.Mare.Menfi

Vino, al via corso di degustazione


Inizia il “Corso di avvicinamento al vino in una lezione” organizzato dalle cantine Barbera, in contrada Torrenova, Menfi (Ag). Il corso è rivolto a tutti coloro che, partendo dalle basi, vogliono avvicinarsi o mantenersi aggiornati sul variegato ed affascinante mondo del vino, e che desiderano imparare a riconoscere la qualità assaggiandola.

Tutto è trattato in modo semplice, chiaro e rigoroso in una lezione della durata di circa tre ore, durante la quale verranno trattati elementi di viticoltura ed enologia e di degustazione edonistica.
Al termine verranno degustati 3 vini, un bianco, un rosso ed un passito.

Costo per persona: 35 euro.
Numero di partecipanti: da un minimo di 10 ad un massimo di 20.
Tutti i partecipanti dovranno essere maggiorenni.
PROGRAMMA

Visita guidata agli impianti di produzione: sala fermentazione, bariccaia, imbottigliamento.
Introduzione al mondo del vino, storia della diffusione della vite, evoluzione del mercato.
Cenni di viticoltura: Il ciclo della vite, dall’impianto alla maturazione del frutto.
Le diverse varietà di vite: vitigni autoctoni, vitigni internazionali.
Elementi di vinificazione: vinificazione in bianco ed in rosso, fermentazione, affinamento, stabilizzazione ed imbottigliamento.
La corretta conservazione dei vini.
Il servizio del vino: come si apre una bottiglia, il bicchiere giusto.
Analisi delle sensazioni gustative: aspetto visivo, aspetto olfattivo, aspetto gustativo.
Degustazione dei tre vini in programma.

(fonte hercole.it)

Mare, Menfi sull’Ansa..

ANSA

Mare: 231 le bandiere blu 2010, Liguria regina con 17

Tredici di fila per Menfi, provincia Roma prende Anzio

ROMA – Tuffi in acque limpide e, una volta superata la battigia, i migliori servizi amici dell’ambiente: questo il binomio del mare a ‘cinque stelle’ per l’edizione 2010 di cui la Liguria è la regina e dove la siciliana Menfi, in provincia di Agrigento, detiene il

le bellezze a porto palo di menfi

record per 13 bandiere ottenute di fila ogni anno dal 1998, per un totale di 14 vessilli (il primo nel ’92).

E cosi’, da Jesolo, in Veneto, a Pollica, in Campania, dalla new-entry Anzio nel Lazio, l’unica in provincia di Roma, al rientro storico dopo 18 anni di Loano (Savona), le spiagge doc di questa estate sono 231, 4 in più rispetto all’anno scorso, rappresentative di 117 comuni (115 rivieraschi e 2 lacustri) pari a circa il 10% di quelle premiate a livello internazionale.

Mentre gli approdi turistici premiati sono 61. Questi i risultati di Bandiere Blu 2010, il vessillo che sventola nelle località in cui il mare pulito convive accanto agli eco-servizi assegnato dalla Federazione per l’educazione ambientale (Fee), in collaborazione con il Consorzio nazionale batterie esauste (Cobat) e quella di Enel Sole, nella sede della Regione Lazio a Roma. Secondo il segretario generale della Fee, Claudio Mazza, i dati dimostrano l’impegno crescente delle località turistiche marine rispetto “alla sempre maggior pressione del turismo sul patrimonio ambientale”, ora la sfida è di “migliorare i propri standard di qualità orientando tutti i propri impegni in chiave di sostenibilità”.
(www.ansa.it)

Stage Recevin per Giovani Viticoltori Europei in Portogallo

Un interessante avviso pubblico dal sito del Comune di Menfi:
( http://www.comune.menfi.ag.it/default.asp?iID=IHJEF&item=EDKFFJ#EDKFFJ )

Invito rivolto agli studenti e ai giovani viticoltori

L’Associazione Nazionale Città del Vino organizza anche quest’anno lo Stage internazionale Recevin per Giovani Viticoltori Europei, studenti in agraria e viticoltura, giunto ormai alla sua nona edizione.
Dopo destinazioni d’eccellenza quali Siena, Narbonne, Marsala, Roma, la Franciacorta, la Borgogna e la Rioja, la destinazione del 2010 è Lisbona, in Portogallo.
L’iniziativa è come sempre promossa da Recevin, la Rete Europea delle Città del Vino, a cui aderiscono quasi 80 Comuni di Francia, Italia, Austria, Grecia, Spagna, Slovenia , Germania e Portogallo. In Italia le Città Recevin sono 29.
Giovani di vari paesi europei si danno appuntamento dal 26 aprile al 1 maggio 2010 ad Arruda dos Vinhos (a 30 km da Lisbona) per un interessante programma didattico in cui a lezioni teoriche si alterneranno visite in cantina e degustazioni per apprendere le tecniche di produzione, assaporare i vini del territorio e approfondire alcuni aspetti importanti che ruotano attorno al mondo del vino e della viticoltura.
Il titolo dello stage quest’anno sarà “La vitivinicoltura sostenibile” e vedrà la partecipazione di docenti esperti del settore, come ad esempio Riccardo Pastore, economista, esperto di marketing, Augustì Villaroya Serafini docente di viticoltura e biologia, Francisco Borba, Presidente Associazione Vini Portugal (Portogallo), impartire lezioni di marketing, viticoltura, enologia ed agraria. Lo stage rappresenta una valida occasione di confronto per gli studenti italiani con le realtà dei loro coetanei europei e una possibilità di approfondire tematiche di grande attualità nel settore della viticoltura.
Negli anni scorsi molte scuole di agraria italiane ed europee hanno risposto positivamente all’invito di attribuire dei crediti formativi ai curricula scolastici dei loro studenti che decideranno di iscriversi;
Alla fine dei cinque giorni di stage saranno consegnati i diplomi di partecipazione e il materiale didattico con dei testi specifici utili editi dall’Associazione.
Il corso quest’anno si terrà ad Arruda dos Vinhos, situato a 30 km da Lisbona che a sua volta è facilmente raggiungibile con le maggiori compagnie aeree anche low cost, i corsi inizieranno il lunedì alle 15 e termineranno il venerdi con la cena di chiusura e la consegna degli attestati. Il giorno sabato 1 maggio sarà dedicato alle partenze.
Il costo è di 400 euro a persona inclusa sistemazione in camera singola in residenza studentesca e trattamento di mezza pensione. Per chi desiderasse arrivare già dalla domenica per godersi in tutta tranquillità il territorio, sarà
possibile usufruire della stanza senza variazioni di prezzo.
N.B.: L’aeroporto più vicino è quello di Lisbona dal quale sarà organizzato il trasporto per Arruda dos Vinhos.
Per iscrizioni e informazioni: Stefania Pianigiani
Paolo Benvenu.                 .Carmen Ribes
Direttore Città del Vino              Directora de Recevin

Inycon 2009, il vino e i giovani

“Inycon Menfi” per un bere moderato, iniziative di sensibilizzazione.

“Perchè oggi, più che in passato, c’è bisogno di educare i giovani, che spesso sono propensi verso alcuni eccessi, a bere con consapevolezza, con garbo, con intelligenza”.

Lo ha detto il presidente di Enoteca italiana, Claudio Galletti, partecipando al talk-show “il Vino e i giovani”. Contro gli eccessi dei giovani e per un’opera di sensibilizzazione contro gli incidenti causati dalla guida in stato di ebbrezza, durante la tre giorni enoturistica di Menfi sono stati distribuiti centinaia di etilometri, molti i giovani che hanno deciso di fare l’alcol test prima di mettersi alla guida.

inycon 2009 - etilometro

inycon 2009 - etilometro

All’iniziativa hanno collaborato i membri dell’associazione “Genitori e figli” di Menfi che nel corso dell’evento hanno svolto varie attività di sensibilizzazione. L’obiettivo dell’associazione, nata in seguito alla morte del 17enne Daniele Puccio in un incidente stradale nel luglio scorso a Porto Palo, è quello di proporre e attuare una serie di iniziative volte a ristabilire un sano dialogo tra genitori e figli, condividendo le stesse idee, creando dibattito, “al fine di aiutare ad affrontare le difficoltà e superare le ansie e le paure tipiche della loro età“, spiega la mamma del giovane, Silvana Santino, che presiede l’associazione “Genitori e figli” che già vanta oltre 200 iscritti.

“Anche a Sciacca diversi genitori si sono organizzati e hanno creato pure loro un’associazione. Speriamo – conclude Silvana Santino – che ciò avvenga in altri centri perché un sano dialogo tra genitori e figli può evitare il ripersi di eventi drammatici”.

(articolo tratto da agrigentonotizie.it)

Inycon e l’enoturismo

Dibattito sul turismo enogastronomico nell’ambito di Inycon a Menfi: problemi e prospettive nelle interviste di Bianca Mazzinghi.

(tratto dalla rivista specializzata Cronache di Gusto)

Migliaia di persone alla tre giorni di Inycon, Menfi e il suo vino Chiusa con grande successo la 14ma edizione

Con il suggestivo concerto pirotecnico, al termine dello spettacolo d’arte “Innesti di vite”, si è conclusa con un grande successo la 14ma edizione di Inycon, Menfi e il suo vino, la kermesse organizzata da Comune di Menfi e Cantine Settesoli con la partecipazione degli assessorati regionali al Turismo e all’Agricoltura.

“Il bilancio di questa edizione – dice Michele Botta, sindaco di Menfi – è certamente molto positivo sia in termini di presenze sia per i contenuti tecnici dei convegni, i laboratori del gusto e gli incontri con i produttori, sia per i contenuti artistici, che hanno messo in luce anche molti talenti della nostra Menfi. Positiva anche la grande compostezza e l’aria di decoro che si è respirata per le strade e i cortili del centro, con i locali per la prima volta vestiti a festa, in tema e coi colori della manifestazione. Una festa di alta qualità per la quale ringrazio l’organizzazione e gli amministratori che hanno lavorato alacremente per l’ottima riuscita”.

La partecipazione straordinaria di Antonella Ruggiero e Riccardo Di Cosmo, primo ballerino dell’Opera di Roma, ha impreziosito ulteriormente un evento ricco ed emozionante per un’edizione realizzata su progetto artistico di Orlando Biglieri e Francesco Bondì e alla quale hanno preso parte migliaia di persone.

“Ho trovato straordinaria l’organizzazione, contrariamente alla situazione attuale nel resto del Paese – dice Di Cosmo – Investire in manifestazioni, anche di carattere enogastronomico, che diano risalto alla cultura e alla tradizione di una terra fa bene alla gente. A Menfi ho trovato un ambiente accogliente, un pubblico sensibile e molto entusiasta per l’evento allestito”.