Sicilia: oggi a Palazzo d’Orleans la firma dell’Accordo di programma per l’Asse VI

AsseVI po fesr pistSarà approvato oggi l’Accordo di Programma per l’attuazione dell’Asse VI “Sviluppo urbano sostenibile” del PO FESR Sicilia 2007-2013 tra il Presidente della Regione Siciliana, i Dipartimenti Responsabili delle 27 linee di intervento e i Sindaci beneficiari dei finanziamenti. Tra questi c’è il Sindaco del Comune di Menfi (AG), Michele Botta, per la coalizione n. 4 “Terre Sicane – Sciacca”. 

“L’Accordo di programma che sarà firmato oggi – dichiara il Sindaco Botta –  è finalizzato ad accelerare e qualificare il processo di sviluppo territoriale urbano attraverso una più stretta cooperazione tra Regione Siciliana e Coalizioni Territoriali. Con questo Accordo, questa parte della provincia di Agrigento beneficerà di € 20.052.928,09 di finanziamenti europei e la città di Menfi godrà del finanziamento per i Lavori di risanamento del vecchio centro, per un importo complessivo di € 2.964.235,02”.

L’accordo di programma per il finanziamento e l’attuazione delle operazioni ammesse a finanziamento  sarà sottoscritto oggi alle ore 16.30 presso la sede della Presidenza della Regione di  Palazzo d’Orleans.

Menfi, iniziata la 2° fase del servizio di spazzolamento delle vie urbane

spazzolamento fase 2

Menfi, iniziata la 2° fase del servizio di spazzolamento delle vie urbane

Come già annunciato il mese scorso dall’Amministrazione Comunale, il servizio di pulizia meccanica delle strade (autospazzolamento), partito in forma sperimentale nelle vie del centro storico, è stato ampliato nelle arterie a nord della Città.

Le strade interessate sono la Via Dante Alighieri, la Via Risorgimento e la Via Michelangelo (nei tratti compresi tra la Via Matteotti e la Via Inico).

Il servizio sarà effettuato ogni Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 9:30 alle ore 10:30 e comunque fino alla fine delle operazioni di spazzolamento.

L’intervento, per non creare disagi ai residenti, interesserà una volta un lato della carreggiata e la settimana successiva il lato opposto.

Ancora una volta, si confida nella collaborazione di tutti i cittadini per la buona riuscita del servizio e si invitano gli stessi a rispettare la segnaletica mobile che verrà collocata di volta in volta nelle zone interessate.

Per ogni ulteriore informazione o chiarimento è possibile contattare i numeri della Polizia Locale 0925 70252 – 70232 – 70208.

Menfi, da lunedì al via lo Spazzolamento nel centro storico

Partirà lunedì 24 il servizio di auto spazzolamento delle strade nel centro storico di Menfi. Ai residenti l’amministrazione comunale e i vigili urbani hanno già inviato una lettera per spiegare le modalità con cui avverrà tale servizio.

“Abbiamo diviso in due fasi il servizio – spiega il vice sindaco e assessore all’ambiente, Nino Di Carlo –.  Nella prima fase la pulizia interesserà la zona del centro storico all’interno del perimetro tra la Via Matteotti e la Via Inico e tra la Via Roma e il Corso dei Mille. In una seconda fase, il servizio sarà ampliato alle altre zone della città fino alla copertura completa dell’intero centro”.

Il servizio, in forma sperimentale, sarà effettuato ogni lunedìmercoledìvenerdì dalle ore8:00 alle ore 9:00 e comunque fino alla fine delle operazioni di spazzolamento.

L’amministrazione invita la cittadinanza a rispettare la segnaletica mobile dei divieti di sosta che verrà di volta in volta collocata nelle vie interessate alla pulizia e provvedere alla rimozione di eventuali veicoli in sosta nelle predette strade al fine di consentire che le operazioni di pulizia vengano espletate correttamente ed evitare così di incorrere nelle sanzioni previste dal Codice della strada (art. 7 c.1 lett.a) e 14 – €.39,00).

Di seguito vengono elencate le vie e i giorni in cui saranno istituiti i divieti:

Lunedì Divieto di sosta dalle ore 8 alle ore 9 

Via Blandina;

Via G. Matteotti (da Via della Vittoria a Corso dei Mille);

Via L. Cacioppo (da Corso dei Mille a Via Roma);

Via G. Mazzini (da Via Roma a Corso dei Mille);

Via Imbornone (da Corso dei Mille a Via G. Garibaldi);

Corso dei Mille (da Via G. Matteotti a Via Imbornone);

Via G. Garibaldi (da Via Imbornone a Via Blandina);

Via Roma (da Via L. Cacioppo a Via G. Mazzini).

 

Mercoledì Divieto di sosta dalle ore 8 alle ore 9 

Via della Vittoria (da Via Blandina a Via A. Ognibene);

Via Marconi/S. Bivona (da Via Roma a Corso dei Mille);

Via G. Guazzelli (da Via della Vittoria a Via G. Garibaldi);

Via Imbornone (da Via Roma a Via G. Garibaldi);

Corso dei Mille (da Via Imbornone a Via A. Ognibene);

Via Roma (da Via G. Mazzini a Via G. Guazzelli);

Via G. Garibaldi (da Via G.Guazzelli a Via Imbornone);

 

Venerdì Divieto di sosta dalle ore 8 alle ore 9 

Via della Vittoria (da Via G. Guazzelli a Via Inico);

Via Cavour (da Via Roma a Via della Vittoria);

Via G. Guazzelli (da Via Roma a Via G. Garibaldi);

Via A. Ognibene (da Corso dei Mille a Via della Vittoriai);

Corso dei Mille (da A. Ognibene a Via Inico);

Via Roma (da Via G. Guazzelli a Via Inico);

Via Inico (da Corso dei Mille a Via Roma);

Via G. Garibaldi (da Via Inico a Via G. Guazzelli).

Per ogni ulteriore informazione o chiarimento è possibile contattare i numeri della Polizia Locale 092570252-092570232-092570208.

Finanziamenti per il recupero degli immobili in centro

Finanziamenti per il recupero degli immobili dei centri storici

menfi

Il Sindaco rende noto che la Regione Siciliana ha emanato un avviso pubblico per la realizzazione di interventi di recupero degli edifici situati nei centri storici. Sono previste agevolazioni economiche per interventi di recupero di immobili localizzati nel territorio siciliano con destinazione esclusivamente residenziale e ubicati nei centri storici. Le tipologie di intervento devono riguardare il restauro, il ripristino funzionale, la manutenzione straordinaria e l’adeguamento alle norme vigenti e alle disposizioni antisismiche. http://ow.ly/39P4j

Menfi, proseguono le demolizioni degli edifici pericolanti

Dopo l’abbattimento del fabbricato di via Mazzini, si sta procedendo con la demolizione dell’edificio sito in via Matteotti, il cui cornicione era crollato agli inizi di febbraio provocando la chiusura al traffico veicolare e pedonale di un’importantissima arteria cittadina.

“Il centro storico di Menfi – dice il Sindaco Botta – è pervaso da numerosi edifici in precarie condizioni di sicurezza, anche a causa degli eventi sismici del 1968. Si tratta di una questione che non può essere ancora rinviata: per questo abbiamo deciso di affrontarla con fermezza e determinazione costituendo, presso l’ufficio tecnico, un apposito gruppo di lavoro e convocando una conferenza dei servizi  al fine di accelerare le procedure tecnico-amministrative per la demolizione e messa in sicurezza degli immobili e per salvaguardare l’incolumità pubblica”.

Il sindaco Botta aveva già provveduto alla ricognizione degli edifici in precarie condizioni strutturali ordinando che essi venissero transennati in attesa della demolizione da parte dei proprietari.

Menfi, demoliti i primi edifici pericolanti

Sono iniziate a Menfi le prime demolizioni degli edifici pericolanti già oggetto di ordinanze di demolizione a seguito della conferenza dei servizi convocata lo scorso 9 febbraio dal Sindaco Michele Botta al fine di accelerare le procedure tecnico-amministrative per la demolizione e messa in sicurezza degli immobili del centro storico che possano rappresentare pericolo.

Il sindaco Botta aveva già provveduto alla ricognizione degli edifici in precarie condizioni strutturali ordinando che essi venissero transennati in attesa della demolizione da parte dei proprietari.

Ars, in aula piano casa e piano rifiuti

L’Assemblea regionale siciliana, accogliendo la proposta del presidente Francesco Cascio, ha cominciato a votare gli articoli del disegno di legge sul piano-casa che presentano meno difficoltà.
Nella seduta pomeridiana di mercoledì 24 febbraio sono stati infatti approvati il primo e il quarto articolo del provvedimento legislativo così come sono stati modificati nel corso del confronto a Sala d’Ercole tra i deputati di tutti i gruppi parlamentari.
L’articolo 1 stabilisce nel 31 dicembre 2011 il termine entro il quale avviare gli interventi di ristrutturazione. Uno snodo che ha trovato l’unanimità riguarda i permessi: ebbene, per avviare i lavori sarà sufficiente la dichiarazione d’inizio attività.

L’articolo 4 è quello che riguarda gli oneri concessori, cioè le tasse che i proprietari dovranno versare ai comuni per le ristrutturazioni. Notevoli le riduzioni: fino al 20 per cento per gli ampliamenti di ogni tipo di abitazione; fino al 30 per gli ampliamenti delle prime case ed addirittura del 50 per cento per abbattimenti e ricostruzioni totali.
Nelle prossime sedute dovranno essere approvati gli altri articoli relativi alle zone urbane che potranno essere interessate dal piano casa (centri storici, periferie, zone di espansione) e quelli relativi alla volumetria.

La conferenza dei capigruppo ha stabilito inoltre che sarà portato all’esame dell’Aula il piano per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti ma per la sola parte normativa. La parte che riguarda la copertura della spesa sarà definita con la finanziaria.