L’ AUTUNNO DI CANTINE SETTESOLI, una grande azienda che investe puntando sulla qualità

Product Placement su “Cuochi e Fiamme”, 
lo Spot TV su Rai Uno, 
il Concorso OGGI “Vinci la qualità delle Grandi Marche” 
ed il successo del Digital Couponing

La più grande Cooperativa vinicola siciliana sceglie di comunicare l’eccellenza
dei suoi vini entrando nella quotidianità − oltre che nella dispensa − degli italiani
e lo fa a 360° diversi canali di comunicazione
Milano, 17 ottobre 2014 – Cantine Settesoli annuncia un autunno ricco di attività e iniziative di marketing, con il brand SETTESOLI protagonista su TV e web ed applicazioni digitali.
Antonella Imborgia, Responsabile Marketing di Cantine Settesoli, commenta così le attività intraprese dalla Cantina: “Abbiamo ideato una strategia di marketing articolata su diversi canali per potere coprire meglio il nostro target. Vogliamo conquistare un pubblico sempre più vasto e, allo stesso tempo, premiare la fiducia di chi già sceglie ogni giorno la qualità Settesoli, con l’obiettivo di sfatare il mito prettamente vinicolo che “piccolo è bello”: anche una grande azienda può fare qualità e in più può permettersi investimenti adeguati per vincere e comunicare questa qualità nel mondo.

Quest’anno i vini Settesoli saranno in Product Placement nella seguita trasmissione condotta da Simone Rugiati, “Cuochi e Fiamme” in onda su La7d alle 20:05.

La presenza del brand Settesoli in televisione, però, non si limiterà al product placement: dall’ultima settimana di Ottobre, infatti, si inserirà nel palinsesto Rai lo Spot TV “Gocce di Sicilia”.

Inoltre la Cantina, sempre attenta a forme innovative di comunicazione, ha già dato il via alle campagna di couponing digitale su Klikkapromo-Pazzi per le Offerte. L’attività sta avendo ottimi risultati e vanta già quasi 8.500 download. I coupon saranno scaricabili fino alla fine di novembre dal sito www.klikkapromo.it , dall’applicazione mobile Pazzi per le Offerte e dalle affissioni interattive nelle principali fermate della metropolitana di Milano.

Infine, anche quest’anno, Settesoli è nella rosa dei grandi marchi italiani del Concorso organizzato dal settimanale OGGI in collaborazione con Centromarca “Vinci la qualità delle Grandi Marche” che mette in palio tutta la qualità del Seligo, selezione delle migliori uve coltivate dai 2000 soci di Cantine Settesoli e pluripremiato dal Gambero Rosso.

Oggi il via alla vendemmia Settesoli

menficambia_vendemmia

Inizierà l’1 Agosto con la raccolta delle uve Pinot Grigio la Vendemmia 2014 di Cantine Settesoli. Le frequenti piogge della scorsa primavera e dell’inizio dell’estate hanno portato giovamento alle piante rendendole rigogliose, belle e con un frutto fresco e pieno.

L’agronomo di Cantine Settesoli, Filippo Buttafuoco, racconta: “La temperatura media stagionale inferiore di qualche grado rispetto allo standard, ha permesso alla vite di non “bloccare” la fotosintesi, come invece può accadere a piante stressate da temperature troppo elevate. Dai test campionatura di maturazione effettuati, Ph, valore zuccherino, tutto sembra promettere molto bene: si prevede una resa quantitativa minore dell’annata scorsa che però darà vita a vini bianchi freschi e profumati e rossi di struttura e dal colore carico.”

Grazie all’opera attenta dei viticultori soci della cooperativa e grazie alle piogge frequenti, le uve sono giunte a maturazione senza dover ricorrere alla irrigazione di soccorso, rendendo possibile quindi un notevole risparmio di acqua. In allegato il comunicato stampa

La vendemmia andrà avanti per oltre due mesi, nel rispetto della differente epoca di maturazione e raccolta di ciascuna delle 27 varietà di uva prodotte da Cantine Settesoli.

Maltempo in arrivo, Settesoli: “proteggersi da peronospera e oidio”

menficambia_vendemmia_sul_mare“Considerate le non favorevoli condizioni metereologiche, si consiglia di proteggere i vigneti contro la peronospera e l’oidio”

CANTINE SETTESOLI A VINITALY PRESENTA LE NUOVE ANNATE DOC SICILIA 2013

Dal 6 al 9 Aprile – Hall 2 – Stand 19B/26C

Cantine Settesoli, il più grande vigneto d’Europa, presenterà le nuove annate DOC Sicilia 2013 alla 48esima edizione di Vinitaly alla Hall 2 stand n° 19B/26C.
Disponibili in degustazione tutti i vini Settesoli tra cui i Seligo che si fregiano ora di due importanti riconoscimenti: l’Oscar del Bere bene per Seligo rosso e la Medaglia d’Oro a Seligo bianco a Mundus Vini in Germania. Due premi notevoli che comunicano la qualità eccezionale di Seligo: vino da enoteca accessibile al supermercato.

Come espresso nel pay off del logo, presentato per la prima volta nella scorsa edizione della fiera, “Piccoli Viticoltori per un grande Vigneto” esprime il concetto di cooperazione dei soci e gioco di squadra che sta alla base del messaggio di Cantine Settesoli. È l’insieme delle singole forze che consente al piccolo viticoltore di esportare i suoi vini e portare il territorio che ha nel cuore in tutto il mondo. Il territorio, infatti, è un altro dei valori su cui si fonda Cantine Settesoli.

Comunità e territorio sono espressi nello stand di Cantine Settesoli per opera dell’architetto siciliano Ignazio Internicola, allievo del grande Massimiliano Fuksas. Lo stand è un open space realizzato con materiali totalmente naturali, che posa le sue radici sulla terra, ricreata dal cretto color sabbia. Tutto intorno, piante di rosmarino e aromi che riportano a Verona i profumi della Sicilia.

Tutti gli arredi all’interno dello stand sono i veri mobili delle case di campagna dei soci della cooperativa: tavoli, sedie, utensili di uso quotidiano.
Entrare nello stand sarà come entrare nel Menfishire. Un territorio straordinario dove la comunità, grazie anche al lavoro in vigna, ha fatto dell’agricoltura il motore del proprio sviluppo economico riuscendo a mantenere la regione intatta ed incontaminata. Naturalmente vocato per la viticoltura è anche patria del carciofo spinoso di Menfi (presidio Slowfood) e della produzione di olii dai profumi ammalianti.

Inycon 2013: in attesa del programma, oggi il “sottotitolo”. La Settesoli si tira indietro?

Con un comunicato diffuso dall’ufficio stampa della Feedback, l’amministrazione comunale di Menfi rende noto oggi, a poco più di una settimana dall’evento, il “sottotitolo” di Inycon 2013.

20130704-170056.jpg
Sabato 13 e domenica 14 luglio a Menfi torna “Inycon”, la più antica manifestazione siciliana dedicata al vino di qualità, alla 18\esima edizione, promossa dal comune di Menfi.
L’edizione di quest’anno sarà all’insegna del sottotitolo “Terra, mare e vini di Sicilia”.

Mentre il Sindaco Lotà giustifica il rinvio della manifestazione, ciò che appare evidente leggendo il comunicato di lancio della 18ma edizione della festa del vino è che la principale Cantina del territorio, la Settesoli, per la prima volta nella storia, parrebbe non co-organizzerare, assieme al Comune di Menfi, la rassegna di Inycon.

“Abbiamo scelto di non interrompere la lunga tradizione della manifestazione – ha detto Vincenzo Lotà, sindaco di Menfi – organizzando anche quest’anno la rassegna, seppur in tempi ristrettissimi, considerato che nel mese di giugno nel nostro Comune si sono svolte le elezioni
amministrative che hanno fatto sì che la data slittasse.”.

Intanto, ad una settimana dall’inizio della festa, non è ancora pronto il programma: anche sul sito ufficiale della manifestazione, infatti, è tutto ancora “in fase di allestimento”.

L’unica novità si potrbbe rinvenire nel momento di approfondimento sulla promozione dei prodotti menfitani all’Expo 2015, organizzato in collaborazione con la Soat locale dell’assessorato regionale alle risorse agricole.
A tal proposito, va ricordato che ciò scaturì da un’intesa formalizzata a Milano nell’aprile 2011, tra i sindaci del tempo, Michele Botta e Letizia Moratti, con l’obiettivo di promuovere i prodotti di Menfi all’EXPO 2015 .
Tra gli obiettivi di quell’intesa promuovere il territorio, le risorse enogastronomiche, il turismo e la manifestazione INYCON, la festa del vino.