Terremoti: a Menfi l’istallazione del primo “acceleratore sismico”. Domani presentazione del brevetto

Non si ferma l’attività di prevenzione e sicurezza degli istituti scolastici menfitani. Dopo l’ottenimento degli svariati finanziamenti per l’ammodernamento delle scuole, l’amministrazione Botta punta all’avanguardia.

Presso la Scuola Elementare Norino Cacioppo, infatti, è stato istallato un sensore sismico a soglia differenziata, capace di anticipare gli effetti di un sisma in un edificio e garantire, così, l’immediata evacuazione degli occupanti.

Questo presidio avvisatore (ottico e acustico) permette alle persone presenti di sapere con certezza di essere esposte agli effetti di un sisma, inducendole a raggiungere la posizione più sicura per proteggersi da eventuali crolli anche parziali, esplosione di vetrate, ribaltamento di mobili, caduta di oggetti.

Si tratta di un congegno brevettato dalla Protezione Civile e la cui prima istallazione avviene proprio a Menfi.

Domani a 19 luglio 2012 alle ore 11.00, la presentazione ufficiale presso la scuola Elementare “ N. Cacioppo ” , sita in Menfi in C.so dei Mille, alla presenza del titolare del brevetto Sig. Giuseppe Bavari, del Prof. Giunta,Ordinario della Facoltà Geologia degli Studi di Palermo, della Dott.ssa Cinzia Carimi, psicologa dell’emergenza, del Dott. Emilio Pomo, Esperto del Coordinamento Volontari della Protezione Civile, dell’assessore alla protezione civile ing. Margherita Ocello e del Sindaco Michele Botta.

Menfi, Scuola: 100mila euro per la sicurezza della Lombardo Radice

L’amministrazione Botta ottiene l’ennesimo finanziamento per le scuole di Menfi. Questa volta il progetto del Comune, approvato direttamente dal CIPE, è quello per la messa in sicurezza della scuola Lombardo Radice per un importo complessivo di centomila
euro
 Ingresso Scuola Lombardo Radice – Menfi
“Continuiamo a raccogliere i frutti del costante lavoro svolto in questi anni in tema di programmazione e lavori pubblici – dichiara il Sindaco Botta – . Questa amministrazione ha puntato molto sulla tutela delle nuove generazioni e sui luoghi in cui essi passano la maggior parte delle loro giornate: le scuole comunali. Questo finanziamento si aggiunge a tutti i numerosi interventi già fatti presso la
scuola Santi Bivona e presso quella Norino Cacioppo in cui abbiamo ottenuto solo qualche settimana fa un altro finanziamento”.
L’intervento rientra nel 2° “Programma straordinario di interventi sul patrimonio scolastico finalizzati alla messa in sicurezza e alla prevenzione e riduzione del rischio connesso alla vulnerabilità degli elementi, anche non strutturali”.
Nei prossimi giorni, per il tramite del Provveditorato alle opere pubbliche per la Sicilia, in regime di convenzione con i Comuni interessati, si procederà alla sua attuazione.

Solo qualche settimana fa l’amministrazione Botta aveva ottenuto l’approvazione, da parte del Provveditorato Opere Pubbliche per la Sicilia e Calabria, del progetto relativo ai lavori di adeguamento degli elementi non strutturali ed impianti di sicurezza e rischio per occupanti della Scuola Elementare “Norino Cacioppo” per un importo complessivo di € 350.000,00.

Menfi, ottenuto un finanziamento di 350mila euro per la sicurezza degli edifici scolastici

la facciata della scuola elementare Norino cacioppo

Un nuovo risultato ottenuto dall’Amministrazione guidata dal Sindaco Michele Botta nell’ambito della sicurezza scolastica. Il Comitato Tecnico presso il Provveditorato Opere Pubbliche per la Sicilia e Calabria ha approvato il progetto presentato dal Comune di Menfi relativo ai lavori di adeguamento degli elementi non strutturali ed impianti di sicurezza e rischio per occupanti della Scuola Elementare “Norino Cacioppo” per un importo complessivo di € 350.000,00 interamente finanziati.

Il Sindaco Michele Botta esprime viva soddisfazione per questo ulteriore finanziamento che, nell’ambito della messa in sicurezza degli edifici scolastici, rappresenta un altro tassello a completamento dei lavori in corso presso i complessi scolastici Santi Bivona e Norino Cacioppo, per i quali, in questi anni, l’Amministrazione Botta ha già provveduto al rinnovo degli impianti elettrico e antincendio, nonché all’abolizione delle barriere architettoniche previste dalla normativa vigente.

Menfi, 350.000 € per la Scuola Norino Cacioppo

Continua senza sosta l’opera di tutela dei giovani studenti menfitani. Un altro progetto del Comune di Menfi, infatti, è stato ammesso a finanziamento da parte del CIPE con deliberazione n. 32/2010 per un importo totale di 350.000 €.
Il Progetto, che rientra nel “Piano straordinario stralcio di interventi urgenti sul patrimonio scolastico”, riguarda l’adeguamento sismico dell’Istituto Norino Cacioppo, sito in Corso dei Mille e prevede la messa in sicurezza e la prevenzione del rischio connesso alla vulnerabilità degli elementi anche non strutturali dell’edificio.

“Questo ulteriore finanziamento ottenuto – dichiara soddisfatto il Sindaco Michele Botta – testimonia la sensibilità dimostrata dalla mia amministrazione verso il mondo della scuola e completa gli interventi che da qui a breve saranno eseguiti in questo istituto, oggetto di altri progetti finanziati per l’adeguamento dei sistemi elettrici e antincendio”.

Solo dodici comuni nella provincia di Agrigento sono stati ammessi a finanziamento, tra questi Menfi.

Sicurezza scolastica, a Menfi un finanziamento Inail di 295mila euro‏

In arrivo 295mila euro dall’Inail per mettere in sicurezza l’Istituto comprensivo Santi Bivona di Menfi.

Il Comune di Menfi ha ottenuto il finanziamento partecipando a un bando nazionale indetto dall’Inail per progetti di adeguamento dei plessi scolastici alle vigenti disposizioni in materia di messa in sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche.

scuola santi bivona

scuola santi bivona

Oggi la comunicazione da parte della Direzione Regionale dell’Inail dell’avvenuta ammissione al finanziamento:

I lavori riguarderanno la messa in sicurezza e l’abbattimento delle barriere architettoniche per la scuola Santi Bivona – spiega il Sindaco Michele Botta –. Già quest’estate avevamo ottenuto il finanziamento per l’adeguamento dell’impianto elettrico e antincendio della scuola Norino Cacioppo.
Quest’Amministrazione, sin dal suo insediamento, sta lavorando per individuare tutte le opportunità di finanziamento messe a disposizione dalle istituzioni regionali e nazionali, con particolare attenzione al mondo della scuola, come testimonia anche la recente apertura della Sezione primavera”.

Il Comune di Menfi, grazie al tempestivo intervento dell’Amministrazione Botta, ha ottenuto il massimo del finanziamento richiesto con un progetto che si è posizionato al 34mo posto nella graduatoria regionale, e quarto in provincia di Agrigento

Inycon 2009, il vino e i giovani

“Inycon Menfi” per un bere moderato, iniziative di sensibilizzazione.

“Perchè oggi, più che in passato, c’è bisogno di educare i giovani, che spesso sono propensi verso alcuni eccessi, a bere con consapevolezza, con garbo, con intelligenza”.

Lo ha detto il presidente di Enoteca italiana, Claudio Galletti, partecipando al talk-show “il Vino e i giovani”. Contro gli eccessi dei giovani e per un’opera di sensibilizzazione contro gli incidenti causati dalla guida in stato di ebbrezza, durante la tre giorni enoturistica di Menfi sono stati distribuiti centinaia di etilometri, molti i giovani che hanno deciso di fare l’alcol test prima di mettersi alla guida.

inycon 2009 - etilometro

inycon 2009 - etilometro

All’iniziativa hanno collaborato i membri dell’associazione “Genitori e figli” di Menfi che nel corso dell’evento hanno svolto varie attività di sensibilizzazione. L’obiettivo dell’associazione, nata in seguito alla morte del 17enne Daniele Puccio in un incidente stradale nel luglio scorso a Porto Palo, è quello di proporre e attuare una serie di iniziative volte a ristabilire un sano dialogo tra genitori e figli, condividendo le stesse idee, creando dibattito, “al fine di aiutare ad affrontare le difficoltà e superare le ansie e le paure tipiche della loro età“, spiega la mamma del giovane, Silvana Santino, che presiede l’associazione “Genitori e figli” che già vanta oltre 200 iscritti.

“Anche a Sciacca diversi genitori si sono organizzati e hanno creato pure loro un’associazione. Speriamo – conclude Silvana Santino – che ciò avvenga in altri centri perché un sano dialogo tra genitori e figli può evitare il ripersi di eventi drammatici”.

(articolo tratto da agrigentonotizie.it)

Grande stagione per gli ultraleggeri che solcano il cielo di Menfi

Grande successo quest’estate  per la prima stagione di attività per l’aviosuperficie per il decollo e l’atterraggio di aeroplani ultraleggeri.

L’aviosuperficie “Terranova”, nei pressi di Lido Fiori, che fino all’anno scorso era dedicata solo al volo di  deltaplani e mongolfiere, quest’estate ha allargato il campo della propria attività anche agli areoplani ultraleggeri.

L’autorizzazione giunta dall’Ente nazionale per l’aviazione civile ha permesso, quindi, agli amanti del cielo, di utilizzare la pista menfitana per il volo di piccoli velivoli ed aggiungere un’ulteriore attrattiva turistica al comune di Menfi.

Il volo ultraleggero è praticato con velivoli che, grazie alle loro particolari caratteristiche di velocità, peso, autonomia, lo rendono accessibile ad una grande schiera di appassionati.

Il campo volo di Menfi si trova in contrada Terranova, lungo la costa sud occidentale della Sicilia, posta tra l’area dei templi dorici di Selinunte e l’area degli scavi archeologici di Eraclea Minoa a due passi dalla costa mediterranea.

Si vola con “deltaplani a motore” (Pendolari). Sono formati da un’ala simile a quelle usate per il volo libero, alla quale viene agganciato un carrello che sostiene il motore, il sedile, il serbatoio e gli strumenti. Il pilotaggio avviene mediante la variazione della posizione tra ala e carrello ottenuta con lo spostamento della barra solidale all’ala. Il movimento che ne consegue ha causato la loro designazione: ” Pendolari”. Hanno prezzi molto abbordabili e caratteristiche di volo che li rendono molto sicuri: leggerezza e possibilità di decollare e atterrare da campi molto corti.

Il volo in ultraleggero è un’attività sempre soggetta alle condizioni atmosferiche, e qualsiasi cancellazione in questo senso è rivolta alla vostra stessa sicurezza. La durata dell’esperienza varia in base a fattori quali condizioni atmosferiche e numero dei partecipanti. L’esperienza, briefing e volo, dura approssimativamente un’ora, ma nel complesso può essere che si debba rimanere al centro una mezza giornata.
Il volo sarà effettuato singolarmente assieme ad un istruttore o pilota abilitato.
Gli spettatori sono sempre benvenuti e sono invitati a portare macchina fotografica e binocolo per assistere e immortalare il meglio dell’esperienza.
Volare non è poi tanto arduo. Basta avere quel pizzico di entusiasmo e di…coraggio!