Palazzo Planeta, da Enoteca a Ufficio del comune

OLYMPUS DIGITAL CAMERAC’è ancora chi si chiede perché l’amministrazione Lotà ha revocato l’affidamento della gestione dell’Enoteca delle Terre Sicane alla sommelier professionista Erina Migliore ed al suo Staff.

E’ di oggi, infatti, la notizia che l’amministrazione comunale ha deciso di destinare la prestigiosa location – ristrutturata con fondi pubblici finalizzati proprio a riservare l’immobile ad Enoteca – ad Ufficio Scolastico Comunale.

Dopo i flop dell’amministrazione Lotà che, con l’associazione sistema vino aveva vanamente tentato di affidarne la gestione previo periodo di prova della durata di un anno, oggi il Palazzo rimane chiuso alla fruizione degli estimatori del vino e destinato ad ufficio comunale.

I progetti del Sindaco sulle scuole di Menfi? Copia & Incolla

immagine tratta da menfi5stelle.it

In questi giorni in cui il premier Renzi non fa altro che parlare di edilizia scolastica, anche il Sindaco di Menfi, renziano, non può essere da meno.

Così ha deciso di rendere noti alla cittadinanza tutti i progetti relativi alle scuole presenti negli uffici comunali.

Peccato, però, che si tratta di progetti disegnati, finanziati e, per lo più in corso di  aggiudicazione, dalla precedente amministrazione!!!

In particolare, per quanto riguarda la Scuola Norino Cacioppo, il progetto per la realizzazione di una tensostruttura con annesso impianto fotovoltaico era stato già presentato e finanziato.

Ciò che importa, alla fine, è che questi progetti vengano realizzati e che ne possano fruire gli studenti menfitani.

Sarebbe stato intellettualmente onesto, però, da parte dell’attuale amministrazione, non predersene i meriti.

Si potrebbe, infatti, pensare che alla luce di una insufficente azione amministrativa e di pesanti sconfitte sul piano politico fuori da Menfi (vedi unione dei comuni, vedi nomina cda srr), l’amministrazione volesse recuperare sul piano dell’immagine cavalcando l’onda mediatica di Renzi.

Cantieri scuola: il nostro lavoro al servizio dei menfitani

La giunta comunale in queste ore sta comunicando di stare “predisponendo i progetti per l’avvio dei cantieri di servizi riservati a soggetti disoccupati e inoccupati”.

Onestà intellettuale vuole che si tratti di PROGETTI GIA’ PREDISPOSTI DAL COMUNE DURANTE LA PRECEDENTE AMMINISTRAZIONE.

All’attuale amministrazione solo il compito di mettere a disposizione dei soggetti beneficiari la modulistica per permettere loro la partecipazione.

20130905-121454.jpg

Inycon 2013: in attesa del programma, oggi il “sottotitolo”. La Settesoli si tira indietro?

Con un comunicato diffuso dall’ufficio stampa della Feedback, l’amministrazione comunale di Menfi rende noto oggi, a poco più di una settimana dall’evento, il “sottotitolo” di Inycon 2013.

20130704-170056.jpg
Sabato 13 e domenica 14 luglio a Menfi torna “Inycon”, la più antica manifestazione siciliana dedicata al vino di qualità, alla 18\esima edizione, promossa dal comune di Menfi.
L’edizione di quest’anno sarà all’insegna del sottotitolo “Terra, mare e vini di Sicilia”.

Mentre il Sindaco Lotà giustifica il rinvio della manifestazione, ciò che appare evidente leggendo il comunicato di lancio della 18ma edizione della festa del vino è che la principale Cantina del territorio, la Settesoli, per la prima volta nella storia, parrebbe non co-organizzerare, assieme al Comune di Menfi, la rassegna di Inycon.

“Abbiamo scelto di non interrompere la lunga tradizione della manifestazione – ha detto Vincenzo Lotà, sindaco di Menfi – organizzando anche quest’anno la rassegna, seppur in tempi ristrettissimi, considerato che nel mese di giugno nel nostro Comune si sono svolte le elezioni
amministrative che hanno fatto sì che la data slittasse.”.

Intanto, ad una settimana dall’inizio della festa, non è ancora pronto il programma: anche sul sito ufficiale della manifestazione, infatti, è tutto ancora “in fase di allestimento”.

L’unica novità si potrbbe rinvenire nel momento di approfondimento sulla promozione dei prodotti menfitani all’Expo 2015, organizzato in collaborazione con la Soat locale dell’assessorato regionale alle risorse agricole.
A tal proposito, va ricordato che ciò scaturì da un’intesa formalizzata a Milano nell’aprile 2011, tra i sindaci del tempo, Michele Botta e Letizia Moratti, con l’obiettivo di promuovere i prodotti di Menfi all’EXPO 2015 .
Tra gli obiettivi di quell’intesa promuovere il territorio, le risorse enogastronomiche, il turismo e la manifestazione INYCON, la festa del vino.

Elezioni Amministrative 2013, a Menfi estrazione a sorte degli scrutatori in pubblica adunanza

Comune di Menfi Il Sindaco di Menfi Michele Botta rende noto che il giorno 27 MAGGIO alle ore 11,00 nella sede del Comune, la Commissione Elettorale procederà, in pubblica adunanza, alla nomina degli scrutatori da destinare alle sezioni elettorali per le elezioni del Sindaco e del Consiglio comunale, mediante estrazione a sorte tra i numeri assegnati agli iscritti nell’elenco di coloro che ne hanno fatto richiesta.

Qualora il numero dei richiedenti sia inferiore a quello occorrente, la nomina residuale verrà effettuata dalla Commissione Elettorale tra gli elettori del Comune.

Menfi, dimezzato il numero di capisettore al Comune

Il Comune di Menfi riduce significativamente il numero di settori, portandoli da dieci a sei e istituendo cinque macro aree: Finanziaria, Tecnica, Amministrativa, Attività produttive e Polizia municipale.

Con una direttiva sulla rideterminazione della dotazione organica – firmata dal sindaco Michele Botta, in ossequio e in rispetto all’atto di indirizzo deciso dal Consiglio Comunale – sono state avviate le procedure per il miglioramento funzionale della struttura organizzativa del Comune, con la rideterminazione del numero dei settori e delle loro attribuzioni.

Le precise Direttive del Sindaco, di concerto con l’assessore al Personale Antonio Ferraro, modificano numericamente l’assegnazione del personale previsto in pianta organica assicurando una riduzione della spesa in maniera razionale ed efficace: in particolare,  saranno unificati i settori “Affari generali, Servizi sociali e scolastici” con “Servizi demografici”, i settori “Servizi finanziari e tributari” con “Gestione risorse umane – Stipendi e paghe – Contenzioso”, i settori “Ufficio tecnico 2” e “Ufficio tecnico 3”, i settori “Ufficio tecnico 4” e “Ufficio tecnico 5”.

La ridefinizione della nuova dotazione organica, aggiornata alle esigenze di ottimizzazione del servizio reso dall’Ente, mira anche a contenere le spese della macchina amministrativa, secondo principi che hanno già indotto sindaco e giunta al taglio delle rispettive indennità .

Menfi, aggiudicati i lavori per il rifacimento dei cortili storici della città

Il progetto comunale di riqualificazione urbana vale tre milioni di euro

 

cortili menfiSono stati aggiudicati con la supervisione dell’Urega, a Menfi, i lavori per completare la riqualificazione del centro storico di Menfi con il progetto presentato dal Comune “Lavori di risanamento del vecchio centro – opere di urbanizzazione primarie e della riqualificazione dei cortili storici e delle aree residuali, 2° stralcio”, per un importo finanziato di € 2.746.429,09 e un totale di € 2.964.235,02.

Quasi tre milioni di euro ottenuti con decreto del Dipartimento Regionale della Famiglia per il progetto comunale ammesso a finanziamento, uno dei tanti progetti del PIST presentati nella seconda finestra del P.O. F.E.S.R. 2007-2013 – Linea di intervento 6.2.2.2 (Menfi Centro) e già dichiarati ammissibili dal dipartimento programmazione della Regione siciliana.

“Il  Comune di Menfi era privo di un parco progetti degno di tale nome e abbiamo dovuto lavorare sodo per cambiare la rotta e investire su progettualità importanti per il medio e lungo periodo – dice il Sindaco Michele Botta –.

In questi cinque anni abbiamo lavorato tanto sul fronte della programmazione e della progettazione: presto la città comincerà a vedere i primi frutti.  Ad esempio, sono già partiti anche i lavori per il rifacimento della seconda ala di Palazzo Planeta per il quale questa Amministrazione aveva ottenuto un finanziamento di 1.300.000 euro: un’ulteriore dose di fiducia per la città in tema di economia e occupazione”.