Menfi, lavori in corsi per gli alloggi popolari

Scavi in corso a Menfi nell’area della ex baraccopoli di San Michele. Nasceranno qui gli ultimi 75 alloggi popolari finanziati dal Dipartimento della Protezione Civile nell’ambito degli interventi di rimozione delle baracche.

 Nei mesi scorsi era stato sottoscritto a Menfi, tra il Comune, La Protezione Civile e la ditta appaltatrice  l’accordo per la realizzazione dei 75 alloggi popolari che saranno consegnati ad altrettante famiglie rimaste senza tetto dopo lo sbaraccamento effettuato qualche anno fa ed in baracca dal ’68.

Era una promessa oggi mantenuta – dice il sindaco Michele  Botta – fatta dalla Protezione civile a queste famiglie disagiate che erano state sbaraccate e alloggiate provvisoriamente in abitazioni civili il cui affitto è stato pagato dalla protezione civile. L’Amministrazione si è attivata – continua il Primo Cittadino – per velocizzare i tempi burocratici che sono servite all’ottenimento delle giuste autorizzazioni per la realizzazione dei cantieri, altrimenti si sarebbe rischiato di fare slittare tale decisione a tempi lunghissimi, nell’ordine di qualche anno. Ora finalmente a breve inizieranno i lavori e grazie al nostro interessamento potranno essere impiegate maestranze locali.

Gli alloggi saranno realizzati tra Via Risorgimento e Via Dante.
Due palazzine saranno invece realizzate nell’area del quartiere San Michele ed un’altra nella zona di trasferimento.

Annunci

Menfi, al via lavori per 75 nuovi alloggi popolari

Sottoscritto a Menfi, tra il Comune, La Protezione Civile e la ditta appaltatrice “Ciro Menotti di Catania”, l’accordo per la realizzazione di 75 alloggi popolari che saranno consegnati ad altrettante famiglie rimaste senza tetto dopo lo sbaraccamento effettuato qualche anno fa ed in baracca dal ’68.

Era una promessa oggi mantenuta – dice il sindaco Michele  Botta – fatta dalla Protezione civile a queste famiglie disagiate che erano state sbaraccate e alloggiate provvisoriamente in abitazioni civili il cui affitto è stato pagato dalla protezione civile. L’Amministrazione si è attivata – continua il Primo Cittadino – per velocizzare i tempi burocratici che sono servite all’ottenimento delle giuste autorizzazioni per la realizzazione dei cantieri, altrimenti si sarebbe rischiato di fare slittare tale decisione a tempi lunghissimi, nell’ordine di qualche anno. Ora finalmente a breve inizieranno i lavori e grazie al nostro interessamento potranno essere impiegate maestranze locali.

Gli alloggi saranno realizzati tra Via Risorgimento e Via Dante.
Due palazzine saranno invece realizzate nell’area del quartiere San Michele ed un’altra nella zona di trasferimento.

Piero Capizzi

Sbaraccamento, Workshop della protezione civile

Resta alta l’attenzione della protezione civile regionale riguardo al superamento delle problematiche ambientali nella valle del belice dove il terremoto del 68 ha lasciato un terribile ricordo, ossia le baraccopoli. Per fortuna, adesso le baracche sono soltanto un triste ricordo. Il dipartimento regionale della protezione civile ha infatti in gran parte ultimato lo smantellamento dei materiali contenenti fibre di amianto. Di tutto questo si e’ parlato stamane durante un workshop che la protezione civile ha voluto organizzare a Santa Margherita Belìce. E a Menfi tutto e’ pronto per l’inizio dei lavori di realizzazoione di oltre 70 alloggi popolari. L’attivita’ della protezione civile nel territorio della valle del belice continua. E a tal proposito, il dipartimento regionale ha voluto oggi anche offrire uno strumento di lavoro utile agli uffici e agli enti locali che dovranno affrontare non soltanto la problematica ambientale, ma piu’ in generale tutte le tematiche legate alle emergenze, con diversi comuni, e’ tornato a ribadire il responsabile della protezione civile della provincia di agrigento Maurizio Cimino, che non sono ancora dotati del piano di emergenza.

(fonte rmk.it)