Inycon 2010, il programma

inycon, vino.mare.menfi
L’EVENTO

Torna a Menfi l’appuntamento con Inycon, la più antica manifestazione siciliana dedicata al vino di qualità prodotto nel distretto delle “Terre Sicane”, territorio che vanta il 40% dell’export di tutta la produzione vinicola dell’isola.

La 15\esima edizione della rassegna, promossa dal Comune di Menfi e da Settesoli, in collaborazione con la Soat di Menfi e la Strada del Vino Terre Sicane, si svolgerà da venerdì 25 a domenica 27 giugno prossimi.

Vino. Mare. Menfi“, questo è il filo conduttore della prossima edizione, la cui organizzazione è stata affidata all’agenzia Feedback di Palermo. L’evento, il cui format è stato rinnovato e arricchito, punta a internazionalizzare il patrimonio enogastronomico, culturale e paesaggistico del territorio di Menfi, caratterizzato da suggestivi vigneti che lambiscono spiagge incontaminate e un mare cristallino.

Novità dell’edizione 2010 sarà l’organizzazione di tre grandi wine tasting sul tema del “bere bene low cost” dedicati ai vini di collina, di mare e di lago prodotti nelle Terre Sicane, condotti da Veronika Crecelius, corrispondente di Weinwirtshaft e Marco Sabellico del Gambero Rosso.

La rassegna comprende un convegno sul tema dell’ecosostenibilità delle moderne aziende vitivinicole, mostre, degustazioni di vino sotto le stelle, mini corsi di assaggio di vino e di olio, wine tour tra le cantine della Strada del Vino Terre Sicane e happy hour cene d’autore presso “Casa Planeta”.

Oltre al vino, Inycon darà spazio allo spettacolo d’arte dedicato al solstizio d’estate “Il Passo del Tempo”, ideato e diretto dal regista Francesco Bondì oltre ad esibizioni di artisti e gruppi musicali.

Infine, lo show a braccetto con la solidarietà per l’iniziativa “Quando ridere fa bene 3”, kermesse di musica, cabaret, con comici di Zelig e cantanti dell’ultima edizione di X Factor, insieme per sostenere la onlus “Vida a Pititinga“.

Clicca qui per il Programma dell’edizione 2010 di  Inycon,Vino.Mare.Menfi

Mare, a Menfi la bandiera verde delle spiagge “a misura di bambino”. È una delle venti località italiane premiate

Menfi conquista la ‘bandiera verde’ dei pediatri italiani, la speciale classifica ideata dal Prof. Italo Farnetani, pediatra e professore di comunicazione scientifica all’Università di Milano Bicocca, che per il terzo anno ha realizzato un’indagine fra 115 pediatri, individuando 25 spiagge incontaminate e a tutta natura, ideali per i grandi ma anche per i loro bimbi. Solo a 20, fra le località indicate dai pediatri, sono state attribuite le ‘bandiere verdi che indicano le mete ideali per i bambini, come si legge nel numero in edicola di “OK Salute”, il mensile con la direzione scientifica della Fondazione Umberto Veronesi.

Tra queste figura anche Porto Palo di Menfi, unica località della provincia, che per la prima volta nella storia conquista questo importante riconoscimento nazionale che fa il paio con la 14ma bandiera blu.

Questa classifica (il lavoro è partito nel 2008) privilegia l’ambiente incontaminato e naturale, il mare  pulito e il paesaggio splendido

“Per meritare il disco verde dei pediatri – ricorda il prof. Farnetani –  le località prescelte dovevano rispettare alcuni parametri:

–  spiagge di sabbia (non scogli, ciottoli o sassi),
–  ampio arenile e ombrelloni distanziati; mare pulito con acqua bassa vicina alla riva;
–  strutture ricettive non lontane dalle spiagge;
– pineta o macchia mediterranea nelle vicinanze per trovare rifugio dalla calura estiva”.

“L’assegnazione della bandiera verde – dichiara il Sindaco Botta – rappresenta una garanzia alle giovani famiglie di spiagge pulite e sicure e conferma l’impegno di questa amministrazione nei confronti dello sviluppo turistico della nostra fascia costiera”.

Mare, Menfi sull’Ansa..

ANSA

Mare: 231 le bandiere blu 2010, Liguria regina con 17

Tredici di fila per Menfi, provincia Roma prende Anzio

ROMA – Tuffi in acque limpide e, una volta superata la battigia, i migliori servizi amici dell’ambiente: questo il binomio del mare a ‘cinque stelle’ per l’edizione 2010 di cui la Liguria è la regina e dove la siciliana Menfi, in provincia di Agrigento, detiene il

le bellezze a porto palo di menfi

record per 13 bandiere ottenute di fila ogni anno dal 1998, per un totale di 14 vessilli (il primo nel ’92).

E cosi’, da Jesolo, in Veneto, a Pollica, in Campania, dalla new-entry Anzio nel Lazio, l’unica in provincia di Roma, al rientro storico dopo 18 anni di Loano (Savona), le spiagge doc di questa estate sono 231, 4 in più rispetto all’anno scorso, rappresentative di 117 comuni (115 rivieraschi e 2 lacustri) pari a circa il 10% di quelle premiate a livello internazionale.

Mentre gli approdi turistici premiati sono 61. Questi i risultati di Bandiere Blu 2010, il vessillo che sventola nelle località in cui il mare pulito convive accanto agli eco-servizi assegnato dalla Federazione per l’educazione ambientale (Fee), in collaborazione con il Consorzio nazionale batterie esauste (Cobat) e quella di Enel Sole, nella sede della Regione Lazio a Roma. Secondo il segretario generale della Fee, Claudio Mazza, i dati dimostrano l’impegno crescente delle località turistiche marine rispetto “alla sempre maggior pressione del turismo sul patrimonio ambientale”, ora la sfida è di “migliorare i propri standard di qualità orientando tutti i propri impegni in chiave di sostenibilità”.
(www.ansa.it)

Mare, Bandiera Blu: “Menzione speciale” per Menfi

la torre d'avvistamento anticorsara di porto palo

Riconoscimento internazionale assegnato dalla Fee (la Fondazione per l’educazione ambientale) si è svolta stamani a Roma, presso  la Sala Tirreno della Regione Lazio, dove il sindaco Michele Botta ha ricevuto il vessillo blu in rappresentanza della città del vino e del mare pulito.

Per Menfi la Bandiera Blu di quest’anno è la tredicesima di fila: dopo la prima assegnazione nel 1992, infatti, dal 1998 il mare del comune di Menfi viene premiato ogni anno ininterrottamente.

“Sono felice per questa ulteriore e rinnovata conferma della qualità ambientale per il nostro mare – ha detto il sindaco Michele Botta -. Si tratta di un riconoscimento in ambito europeo che non indica solo l’ottimo stato di salute delle acque marine della nostra costa, ma della qualità ambientale complessiva della zona e della sua completa vivibilità, che premia lo sforzo di questa Amministrazione indirizzato alla tutela dell’ambiente. Un altro elemento fondamentale per il rilancio del turismo e dello sviluppo economico del nostro territorio”.

L’articolo del Corriere della Sera

Mare pulito, premiata la Liguria

Con 17 località è in testa alla classifica. Seguono Marche, Toscana e Abruzzo. Menzione speciale per Menfi

http://www.corriere.it/cronache/10_maggio_11/mare-pulito-liguria_3fc43d06-5d0c-11df-97c2-00144f02aabe.shtml

Qualità della vita, D’orsi cita Menfi per difendere la provincia di Agrigento

Il mare di Menfi fiore all’occhiello della Provincia e d’Italia. Botta: “Speriamo di essere da stimolo agli altri Comuni e salire insieme nella classifica di qualità della vita”

“Siamo fieri e orgogliosi del fatto che Menfi sia annoverata fra le cose più belle della Provincia di Agrigento, accostata per il nostro splendido mare alla Valle dei Templi, a Sciascia e Pirandello”.

Il sindaco di Menfi, Michele Botta, commenta così la dichiarazione del presidente della Provincia Eugenio D’Orsi al Sole24ore nell’articolo “Agrigento non invidia la prima della classe”, in merito alla classifica sulla qualità della vita che pone la provincia all’ultimo posto in Italia.

“Ringraziamo D’Orsi auspicando che Menfi possa essere da stimolo anche agli altri Comuni della provincia in modo da scalare tutti insieme la classifica del prossimo anno – continua Botta – il nostro obiettivo è di essere ancora più attrattivi per i turisti e per questo contiamo sul coinvolgimento della Provincia stessa nelle attività di promozione del territorio e nel miglioramento della fruibilità e sicurezza attraverso una costante manutenzione delle strade provinciali”.

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Italia/2009/12/qualita-vita-agrigento-non-invidia-prima-della-classe.shtml?uuid=8b668f52-ed77-11de-98a1-9db4d6fc530d&DocRulesView=Libero

Migliaia di persone alla tre giorni di Inycon, Menfi e il suo vino Chiusa con grande successo la 14ma edizione

Con il suggestivo concerto pirotecnico, al termine dello spettacolo d’arte “Innesti di vite”, si è conclusa con un grande successo la 14ma edizione di Inycon, Menfi e il suo vino, la kermesse organizzata da Comune di Menfi e Cantine Settesoli con la partecipazione degli assessorati regionali al Turismo e all’Agricoltura.

“Il bilancio di questa edizione – dice Michele Botta, sindaco di Menfi – è certamente molto positivo sia in termini di presenze sia per i contenuti tecnici dei convegni, i laboratori del gusto e gli incontri con i produttori, sia per i contenuti artistici, che hanno messo in luce anche molti talenti della nostra Menfi. Positiva anche la grande compostezza e l’aria di decoro che si è respirata per le strade e i cortili del centro, con i locali per la prima volta vestiti a festa, in tema e coi colori della manifestazione. Una festa di alta qualità per la quale ringrazio l’organizzazione e gli amministratori che hanno lavorato alacremente per l’ottima riuscita”.

La partecipazione straordinaria di Antonella Ruggiero e Riccardo Di Cosmo, primo ballerino dell’Opera di Roma, ha impreziosito ulteriormente un evento ricco ed emozionante per un’edizione realizzata su progetto artistico di Orlando Biglieri e Francesco Bondì e alla quale hanno preso parte migliaia di persone.

“Ho trovato straordinaria l’organizzazione, contrariamente alla situazione attuale nel resto del Paese – dice Di Cosmo – Investire in manifestazioni, anche di carattere enogastronomico, che diano risalto alla cultura e alla tradizione di una terra fa bene alla gente. A Menfi ho trovato un ambiente accogliente, un pubblico sensibile e molto entusiasta per l’evento allestito”.

Tutto pronto per la quattordicesima edizione di “Inycon 2009”, Menfi diventa capitale dell’enoturismo. Cimino e Strano presentano “Inycon 2009 – Menfi e il suo vino”.

Inycon 2009 – Menfi e il suo vino

Articolo pubblicato dalla Redazione di www.bereilvino.it

Tutto pronto per la quattordicesima edizione di “Inycon 2009”, Menfi diventa capitale dell’enoturismo. Cimino e Strano presentano “Inycon 2009 – Menfi e il suo vino”.

Inycon 2009 - Menfi e il suo vino Si svolgerà dal 2 al 4 ottobre la quattordicesima edizione di Inycon 2009, la manifestazione di Menfi dedicata al vino e all’enoturismo, promossa dal comune di Menfi (Agrigento) e dalle cantine Settesoli, e patrocinata dagli assessorati regionali all’Agricoltura e al Turismo. L’evento è stato presentato stamattina, a palazzo d’Orleans, dagli assessori regionali all’Agricoltura, Michele Cimino, e al Turismo, Nino Strano, insieme al sindaco di Menfi, Michele Botta.

Per l’assessore all’Agricoltura, Michele Cimino “Creare un forte legame tra agricoltura, turismo, ambiente e cultura, rappresenta una leva strategica per lo sviluppo economico di un qualsiasi territorio. Questa tre giorni dedicata al vino, grazie a ‘momenti enogastronomici’ eccellenti, è un esempio concreto di contributo a un modello di sviluppo integrato, in cui la conoscenza del territorio è finalizzato a una più globale fruizione, capace di accogliere il consumatore più esigente”.

“Sono convinto – ha spiegato Cimino – che solo uno sviluppo integrato può garantire un requisito importante: la durata nel tempo e una crescita costante. Il capitale culturale di un territorio, fatto di storia, tradizioni e buone pratiche, è la chiave per promuovere lo sviluppo economico e favorire l’occupazione attraverso la diversificazione dell’attività”. “Dal concetto di ‘ruralità’ – ha spiegato ancora l’assessore – carico di connotazioni di carattere naturale e culturale, stanno ormai emergendo nuove forme di attività legate all’ambiente, al territorio e all’enogastronomia. Da qui la nuova programmazione del governo: l’affermazione di un percorso di sviluppo che sia adeguato e in sintonia con i cambiamenti”.

“La rivoluzione della domanda turistica avvenuta in questi anni – ha detto Nino Strano – ha imposto una trasformazione dell’offerta, che deve essere sempre più diversificata. L’enoturismo, oggi non è quindi più un comparto di nicchia, ma una risorsa trasversale e coniugabile con le altre forme di attrazione del turista, sia organizzato che individuale. L’enogastronomia può divenire ulteriore strumento di valorizzazione del territorio, aggiungendosi agli altri elementi che lo contraddistinguono, siano artistici, ambientali, storici o culturali, e in casi di eccellenza, perfino sostituendoli. La nostra regione – ha concluso Strano – crede e sostiene l’enoturismo come strumento per lo sviluppo economico, sociale ed ecosostenibile della Sicilia”.

Laboratori del gusto e presidi Slowfood, incontri con i produttori all’enoteca delle Terre Sicane, convegni, tavole rotonde, talkshow, mostre, parate e spettacoli d’arte. Inycon rappresenta, oggi, la festa del vino più grande d’Italia: i cortili del centro storico di Menfi ospiteranno una rassegna di vini di qualità dei migliori produttori nazionali, insieme ad assaggi e degustazioni di specialità gastronomiche della migliore tradizione culinaria siciliana. Quest’anno, uno spazio particolare sarà destinato anche agli alunni delle scuole primarie che saranno coinvolti in laboratori didattici e nello spettacolo d’arte “Innesti di vite”, che vedrà la partecipazione di Antonella Ruggiero e del primo ballerino del teatro dell’Opera di Roma, Riccardo Di Cosmo.

Ci saranno anche momenti di riflessione, come la tavola rotonda “Sviluppo delle infrastrutture irrigue del Mezzogiorno d’Italia”, a cui interverrà, fra gli altri, anche il sottosegretario all’Agricoltura, Antonio Buonfiglio; il convegno “EnoTurismo, risorsa per uno sviluppo sostenibile”, in cui verrà lanciato il nuovo “Circuito di Bacco”, che oltre all’assessore Strano, vedrà, tra gli altri, la presenza di Carlo Modica de Mohac, capo di gabinetto del ministro del Turismo e di Marco Salerno, dirigente generale del dipartimento regionale Turismo; la presentazione del libro, curato dalle soat di Menfi e Ribera, “La Sicilia vista da qui”.

“Nei giorni in cui si sta concludendo la vendemmia – ha detto il sindaco di Menfi, Michele Botta – facciamo il punto sulle risorse, sullo sviluppo, sull’agricoltura e sul turismo con tre giorni di incontri, degustazioni, mostre e spettacoli dedicati al vino. La nostra idea vede insieme, in un connubio imprescindibile, economia e cultura, sviluppo agricolo e turistico con la storia, la natura, i prodotti straordinari che sono propri di Menfi e che Menfi mette a disposizione con spirito di accoglienza”.

Per maggiori informazioni sulla manifestazione: www.inyconmenfi.com.