Sicilia, Ars: in IV commissione la legge per la gestione pubblica dell’acqua. Sindaco Botta: “sono fiducioso perché è una legge voluta dalla gente”

Palermo, 06/03/12

Oggi la IV Commissione ARS Ambiente e territorio metterà in discussione la Proposta di legge regionale di iniziativa Popolare e dei Consigli Comunali per la gestione pubblica dell’acqua in Sicilia (“Principi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque. Adeguamento della disciplina del servizio idrico alle risultanze del referendum popolare del 12 – 13 giugno 2011”). Si tratta del primo passaggio per l’approdo in aula del testo di legge, il primo, nella storia siciliana, ad iniziativa popolare ai sensi dell’articolo 12 dello Statuto. Per sollecitare l’approvazione “integrale e senza stravolgimenti” della proposta, dalle ore 10.30 i promotori della legge, tra cui esponenti di associazioni e numerosi sindaci provenienti da tutta la Sicilia, tengono un sit in davanti Palazzo dei Normanni.

“Sono fiducioso sulla positiva conclusione dell’iter parlamentare di questa proposta di legge – dice Michele Botta, sindaco di Menfi, primo firmatario del ddl di iniziativa dei consigli comunali – perché si tratta di un tema sostenuto non da una parte politica, ma dalla gente. E quindi i nostri rappresentanti parlamentari non possono essere ciechi e non tenere conto di questa volontà”

L’esame della Commissione Ambiente arriva ad oltre un anno e mezzo dal deposito alla Regione Siciliana (7 settembre del 2010) delle 35 mila firme di cittadini siciliani raccolte a sostegno della proposta di legge. Il ddl è stato sottoscritto anche da 140 Consigli comunali.

Menfi, istituito Ufficio di Piano “interno” per il nuovo Piano Regolatore Generale

Compie un altro passo avanti l’iter per l’approvazione della variante generale del Piano Regolatore Generale di Menfi.

Nell’ambito del rapporto subordinato all’Assessorato Regionale Territorio ed Ambiente, è stato, infatti, istituito l’Ufficio di Piano “interno” per la formazione del nuovo Piano Regolatore Generale.

L’Ufficio di Piano è composto da sette membri dell’ufficio tecnico comunale, quattro capisettori e tre funzionari amministrativi, che avranno il compito di redigere il nuovo strumento urbanistico sulla base delle direttive che l’Amministrazione Botta ha condiviso con la città e che sono state già approvate dal consiglio comunale.

L’iter sin qui seguito ha, quindi, visto l’approvazione delle direttive generali di variante al Prg da parte del Consiglio comunale, il contributo di cittadini, gruppi politici e associazioni durante l’assemblea popolare presso il centro civico, il parere della commissione consiliare Lavori pubblici e Urbanistica.

Acqua: parte l’iter del ddl per l’acqua pubblica in Sicilia

Comincia oggi in commissione Territorio e Ambiente l’iter di approvazione della legge di iniziativa popolare di cui è primo firmatario il Sindaco di Menfi (AG) Michele Botta con il sostegno di 145 comuni e oltre un milione e 500mila siciliani.

Il Sindaco Botta, interverrà durante i lavori della IV Commissione all’ARS, presieduta dall’On. Mancuso, oggi 9 novembre alle ore 10:00 per l’avvio delle procedure di approvazione del disegno di legge “Principi per la tutela, il Governo e la Gestione pubblica delle acque. Disposizioni per la ripubblicizzazione” del servizio idrico in Sicilia.

Si tratta – dichiara soddisfatto il Sindaco Michele Botta – di una occasione importante per sottolineare nella sede istituzionale deputata tutti i limiti di una gestione privata del servizio idrico ed evidenziare, invece, le positività, in termini di costi-benefici, della gestione pubblica, portando anche esempi di vere e proprie eccellenze.
L’impegno e la costanza dei comitati per l’acqua pubblica, dei cittadini, e di quanti hanno sempre creduto che l’acqua non può essere una merce sottoposta alle leggi del mercato e gestita con lo scopo di fare profitto aumentandone le tariffe e diminuendo la qualità – conclude Botta –, ha trovato il concreto sostegno dell’azione politica di amministratori liberi che sta finalmente portando i frutti sperati