Menfi, Sicurezza Stradale: completati i lavori sulla Menfi – Bertolino. Il Sindaco scrive alla Provincia per la Menfi – Porto Palo

Proseguono le opere di messa in sicurezza delle strade che interessano il territorio menfitano. Dopo la Menfi – Lido Fiori e le diverse strade di campagna, sono stati ultimati i lavori di manutenzione della strada “Menfi – Bertolino di Mare”, frequentata bretella di collegamento tra la città e la SP79 Menfi – Sciacca

Sempre in tema di sicurezza e viabilità, il Sindaco stamattina ha scritto al Presidente della Provincia Eugenio d’Orsi e al Consigliere Provinciale menfitano, Ignazio Tavormina, per denunciare le condizioni della Strada Provinciale Menfi – Porto Palo che, nonostante il recente intervento dell’Ente “versa ancora oggi – si legge nella lettera del Sindaco Botta – in una situazione di grave dissesto, che rende tale arteria alquanto pericolosa per il transito veicolare.

Trattandosi di strada ad alta densità di traffico, specialmente nella stagione estiva, ed oltretutto teatro di gravi incidenti, alcuni anche mortali, – conclude Botta – appellandomi alla Tua sensibilità, Ti chiedo di provvedere, nel più breve tempo possibile, ad un pronto intervento e alla messa in sicurezza di tale tratto di strada”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Ancora minacce al Sindaco

Una busta contenente una lettera con minacce di morte, per la seconda volta in poco tempo, é stata recapitata al sindaco di Menfi, Michele Botta.  L’ha trovata nella cassetta della posta, nel primo pomeriggio di ieri, al ritorno a casa, dal Comune.  Botta, per la seconda volta è stato destinatario di una grave intimidazione.

La Giunta comunale esprime solidarietà al sindaco per il vile atto intimidatorio di cui è stato nuovamente vittima.  L’azione amministrativa portata avanti da Botta si è contraddistinta per la legalità e la salvaguardia del territorio, nel rispetto dei diritti dei cittadini e della tutela di ogni forma di libertà. La Giunta esprime piena solidarietà e pieno sostegno all’opera intrapresa dal sindaco e all’impegno che lo stesso continuerà portare avanti dalla parte dei cittadini onesti, contro le speculazioni ed i gruppi di interesse. I componenti la Giunta ritengono che l’allarmante azione contro il sindaco colpisce la società che lavora e produce per la crescita ed il benessere della comunità.

Certi che ogni Istituzione preposta si adopererà contro questo ed altri spiacevoli episodi, i componenti della Giunta, nel restargli vicino in questo particolare momento, esprimono tutta la loro solidarietà ed il loro sostegno personale ed amministrativo.
Ogni volta che un cittadino, o un uomo delle istituzioni, è fatto oggetto di intimidazioni per le sue scelte o per le sue posizioni siamo di fronte ad un problema di tutti indipendentemente dalle posizioni politiche di ognuno di noi. Ecco perchè condanniamo con fermezza il vile gesto e auspichiamo che le forze dell’ordine possano in breve tempo fare chiarezza.

Anche il Presidente del Consiglio comunale di Menfi, Antonino Buscemi, a nome di tutto il Consiglio comunale, e per esso della città, esprime piena solidarietà al sindaco Michele Botta destinatario di lettere intimidatorie.

Acqua, Girgenti Acque a rischio fallimento

Una grave esposizione debitoria, con il rischio di una nuova procedura fallimentare. E’ questa la situazione in cui si dibatte girgenti acque, la societa’ che gestisce il servizio idrico in provincia di agrigento secondo quanto e’ emerso dall’audizione, in commissione bilancio all’ars, del responsabile di sicilia acque albani, da parte dei parlamentari giovanni panepinto e giacomo di benedetto.

Siciliacque sta dunque valutando l’opportunita’ di riaprire la procedura fallimentare nei confronti di girgenti acque.

E’ questo dunque il quadro allarmante che ha portato i parlamentari di benedetto e panepinto a chiedere l’immediata convocazione dell’assemblea dell’ato idrico al presidente eugenio d’orsi. Va assunta una decisione definitiva nei confronti della societa’ che gestisce il servizio idrico in provincia di agrigento verso il quale, tra l’altro, si levano ogni giorni parecchie critiche.

(fonte rmk.it)

Qualità della vita, D’orsi cita Menfi per difendere la provincia di Agrigento

Il mare di Menfi fiore all’occhiello della Provincia e d’Italia. Botta: “Speriamo di essere da stimolo agli altri Comuni e salire insieme nella classifica di qualità della vita”

“Siamo fieri e orgogliosi del fatto che Menfi sia annoverata fra le cose più belle della Provincia di Agrigento, accostata per il nostro splendido mare alla Valle dei Templi, a Sciascia e Pirandello”.

Il sindaco di Menfi, Michele Botta, commenta così la dichiarazione del presidente della Provincia Eugenio D’Orsi al Sole24ore nell’articolo “Agrigento non invidia la prima della classe”, in merito alla classifica sulla qualità della vita che pone la provincia all’ultimo posto in Italia.

“Ringraziamo D’Orsi auspicando che Menfi possa essere da stimolo anche agli altri Comuni della provincia in modo da scalare tutti insieme la classifica del prossimo anno – continua Botta – il nostro obiettivo è di essere ancora più attrattivi per i turisti e per questo contiamo sul coinvolgimento della Provincia stessa nelle attività di promozione del territorio e nel miglioramento della fruibilità e sicurezza attraverso una costante manutenzione delle strade provinciali”.

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Italia/2009/12/qualita-vita-agrigento-non-invidia-prima-della-classe.shtml?uuid=8b668f52-ed77-11de-98a1-9db4d6fc530d&DocRulesView=Libero