Agricoltura, acqua per usi irrigui: rincari fino a 19 centesimi mc

“La provincia di Agrigento è l’unica al mondo in cui è richiesto il pagamento di aumenti fantasma e retroattivi”.

irrigazione vigneti

Lo denuncia la Coldiretti con riferimento a quanto disposto dal consorzio di bonifica di Agrigento che non eroga l’acqua se prima l’agricoltore non paga un aumento di 4 centesimi al metro cubo calcolato dal 2012.

“In particolare – rileva ancora Coldiretti Agrigento – a Menfi, da un costo di 15 centesimi al metro cubo si è passati nel 2015 a 19 centesimi e inoltre si teme che raddoppi anche la tassa fissa per ettaro raggiungendo cifre astronomiche. La situazione è drammatica anche a Ribera dove per garantire l’erogazione bisogna saldare l’aumento dal 2014 portando il costo di un metro cubo a 24 centesimi con rincari progressivi per il futuro: un prezzo che gli agricoltori non possono assolutamente sostenere”.

“L’acqua per l’agricoltura va pagata, ma ad un costo equo – afferma il direttore Giuseppe Miccichè – il costo dell’irrigazione non può essere così pesante e determinante per il bilancio aziendale. Chiediamo un incontro urgente al prefetto Diomede perché la situazione è diventata esplosiva che potrebbero sfociare in proteste di piazza”

(belicenews.it)

A Menfi valloni puliti e sicuri. VIDEO e FOTO

A Menfi lavori di pulizia straordinaria dei valloni e delle strade di campagna. Polemica a Sciacca. Video e foto http://wp.me/perQi-yH

 

Menfi, valloni puliti. Riunione tecnico-operativa tra i vertici ESA – Consorzio di Bonifica – Comune. Interventi anche sulle strade di campagna. VIDEO e FOTO

Saranno conclusi entro pochi giorni a Menfi i lavori di pulizia dei valloni “Foce Mirabile”, “Mandrarossa” e “Cavarretto” che assicureranno il regolare deflusso delle acque piovane durante la stagione invernale.

Tre gli enti coinvolti nell’operazione di pulizia straordinaria voluta dall’Amministrazione Botta, realizzati grazie ad un protocollo d’intesa tra l’Esa, ente sviluppo agricolo, il Comune di Menfi ed il Consorzio di Bonifica Agrigento 3.

Vallne ripulito

Oggi a Menfi incontro operativo tra i vertici dell’ESA – Ing. Maurizio Cimino, Direttore Generale dell’ESA, Geom. Antonino Tacci, Capo di Gabinetto, Ing. Gaetano Schirò, Capo Servizio meccanizzazione agricola dell’ESA e Dott. Calogero Bonifacio Responsabile nucleo meccanizzazione ESA Ribera – e del Comune di Menfi con a capo il Sindaco Dott. Michele Botta, il Vice sindaco e Assessore ai lavori pubblici, Ing. Antonino Di Carlo e l’Assessore all’Agricoltura Dott. Vincenzo Nastasi: dopo un sopralluogo presso tutti i valloni interessati all’intervento, esprimendo grande soddisfazione per l’esecuzione e la conduzione dei lavori, sono stati dettati i termini per la conclusione dei lavori stessi definiti in pochi giorni.

“Un altro obiettivo è stato realizzato da quest’Amministrazione – dice il Sindaco Botta – che ha mantenuto un altro impegno assunto con i cittadini. Questi lavori di manutenzione straordinaria dei valloni consentono il regolare deflusso delle acque piovane prevenendo il rischio di esondazioni, un rischio non solo per le coltivazioni ma anche per le abitazioni presenti lungo il corso dei valloni. Un intervento che strizza l’occhio anche alla bellezza del territorio, da sempre apprezzato dai numerosi turisti che frequentano le nostre località balneari”.

Vallone prima dell'intervento

“Dopo Menfi – dice l’Ing. Cimino -, questi interventi sono stati realizzati con successo anche in altri comuni. L’ESA è dislocata su tutto il territorio siciliano e detiene sia un parco macchine che personale specializzato che vengono messi a disposizione dei comuni siciliani. La realizzazione di questi lavori, attraverso le convenzioni con gli Enti, integrano l’attività della protezione civile”.

“Tali interventi erano stati effettuati negli anni ’90 – dice l’Assessore Nastasi – dal Consorzio di Bonifica 3 – Agrigento ex Basso Belice Carboj – con un finanziamento regionale di 1.000.000.000 delle vecchie lire. Oggi il progetto, obiettivo tra l’altro di quest’Amministrazione, è stato realizzato in economia, sostenendo soltanto il costo dei carburanti e dei lubrificanti. Un sentito ringraziamento all’ESA non solo per aver consentito questo intervento sui valloni, ma anche per averci messo a disposizione tre operai specializzati, che hanno consentito di effettuare, dal mese di febbraio al mese di ottobre, la manutenzione delle strade interpoderali”.

Accogliendo le istanze di numerosi cittadini, infatti, è stato possibile effettuare una manutenzione straordinaria anche su quelle strade di campagna che quotidianamente vengono percorse dagli agricoltori menfitani per raggiungere le proprie terre.

“L’ESA consente ai Comuni – dice L’Ing. Schirò – di sfruttare anche i mezzi meccanici con relativo conducente/operatore che necessitano per la manutenzione delle strade interpoderali. Le convezioni anche in altri comuni siciliani sono state attivate anche per questo tipo di intervento”.

Menfi, riutilizzo acque depurate in agricoltura: attivato nuovo impianto

A Menfi attivato impianto di depurazione delle acque reflue per scopi irrigui

Il depuratore di Menfi

Un investimento da 3 milioni e 600 mila euro quello che ha permesso al comune di Menfi di costruire, all’altezza del depuratore, in località Fiori, un impianto per il riutilizzo a fini agricoli delle acque reflue.

Un nuovo passo avanti che si è concretizzato nei giorni scorsi.

Fondamentale a giudizio del sindaco Michele Botta la possibilità per il mondo dell’agricoltura di disporre di una riserva idrica non indifferente.

Con questo impianto Menfi punta a potenziare ulteriormente la sua immagine di città a vocazione ambientalista, dal mare pulito grazie al funzionamento dei suoi impianti di depurazione.
(tratto da Sciaccaonline.com)

I lavori sulla Menfi-Lido Fiori

Il lungo tratto stradale che porta a una delle località balneari più importanti della città del vino e del mare pulito, Lido Fiori, nei mesi scorsi è stato interessato dalla costruzione delle opere per il fissaggio e d’interconnessione con la rete irrigua al servizio del sub-comprensorio “quota 80” gestito dal Consorzio

di Bonifica 3 di Agrigento, Ente con il quale il Comune di Menfi ha stipulato la convenzione per lo scarico con finalità di riutilizzo delle acque reflue depurate per usi irrigui.

Menfi, riutilizzo acque depurate in agricoltura: al termine i lavori sulla Menfi-lido Fiori

Sono in fase di ultimazione lungo la strada Menfi – lido Fiori i lavori per la costruzione della condotta che assicurerà agli agricoltori menfitani il riutilizzo delle acque reflue depurate.

Il lungo tratto stradale che porta a una delle località balneari più importanti della città del vino e del mare pulito è stato interessato dalla costruzione delle opere per il fissaggio e d’interconnessione con la rete irrigua al servizio del sub-comprensorio “quota 80” gestito dal Consorzio di Bonifica 3 di Agrigento, Ente con il quale il Comune di Menfi ha stipulato la convenzione per lo scarico con finalità di riutilizzo delle acque reflue depurate per usi irrigui.

“Sono contento che i lavori lungo la strada per Lido Fiori siano già in fase di completamento, così da evitare disagi ai nostri turisti – dichiara il sindaco Botta –.

Inoltre, appena l’impianto sarà in funzione, avremo realizzato un duplice contributo in favore dei cittadini: da un lato, offrire più acqua per l’irrigazione delle campagne; dall’altro, perseguire l’obiettivo della tutela ambientale attraverso la conservazione, il risparmio, il riutilizzo e il riciclo delle risorse idriche”.