Erosione della Costa: per Renzi e Lotà non è una priorità

Sabato sera davanti al tempio della Concordia è stato firmato il patto per la Sicilia , un impegno tra il Governo nazionale quello regionale che darà ufficialmente il via al piano di investimenti di circa 5,750 miliardi di euro  che serviranno per dare corso all’elenco degli interventi che la Regione ha predisposto puntando su opere già cantierabili, ovvero di appalti che sono quindi oltre la fase di progettazione e che attendono solo il finanziamento per essere avviati.

Per la provincia di Agrigento sono previsti quasi cento interventi, tre dei quali molto importanti riguardano il Capoluogo: il rifacimento della rete idrica, il salvataggio della cattedrale e il ritrovamento dell’antico teatro greco di Akragas.

E per Menfi?

Il presidente della regione Crocetta, intervenuto durante l’evento, ha dichiarato che: “Lunedì trasmetterò a tutti i sindaci l’elenco di tutte le opere finanziate dal Patto per il Sud. Non c’è Comune che non ha avuto finanziato un’opera a secondo delle priorità e la programmazione. I protagonisti di questi cantieri saranno i sindaci”.

Ci sarà qualche novità per il nostro Comune?!?

Dalla scheda della Regione per il Patto della Sicilia, che indica l’elenco delle risorse ed il periodo di riferimento (2016-2017) ed i settori individuati dal governo per le azioni da finanziare, pare NON previsto nessun tipo di intervento per il Comune di Menfi. Nemmeno, ad esempio, per l’erosione costiera del nostro litorale.

Eppure l’ex amministrazione Botta aveva fatto redigere al Provveditorato Opere Pubbliche il progetto per combattere il fenomeno di erosione che aggredisce il nostro litorale, partecipando alla Conferenze di Servizi regionali e gettando le basi per la realizzazione dell’opera.

Che fine ha fatto questo progetto?

Clicca QUI per visualizzare la scheda con i dettagli per settore e con i singoli progetti inseriti nel Patto per la Sicilia.

 

(comunalimenfi.it)

Menfi ‘Marittima’: convocata conferenza dei servizi per infrastrutture lungo la fascia costiera

Convocata per martedì 23 agosto la conferenza di servizi per la creazione di nuove infrastrutture lungo la prestigiosa fascia costiera legate allo sviluppo turistico di Porto Palo di Menfi (Ag). Si tratta di opere infrastrutturali a corredo della fascia litoranea tra i quali la costruzione dei pontili in legno, i lavori di realizzazione degli accessi a mare nonché la realizzazione del parco boe e la realizzazione della passeggiata a mare.

Opere pubbliche che qualificano un territorio proiettandolo verso lo sviluppo turistico e il rilancio delle attività economiche. Ma i progetti non riguardano solo Porto Palo.

La conferenza dei servizi dovrà valutare anche i progetti per la riqualificazione della fascia costiera in località Cipollazzo aggredita dal fenomeno dell’erosione e Riqualificazione della piazzetta oleandri a Lido Fiori.

Il sindaco Michele Botta ha convocato alla conferenza l’assessorato regionale Territorio e ambiente, la Soprintendenza del Mare e la Sovrintendenza ai Beni culturali e ambientali, oltre al Genio civile e la Capitaneria di Porto per l’esame e l’approvazione dei progetti definitivi.

“Si tratta di progetti importanti per lo sviluppo della fascia costiera cui abbiamo incaricato il nostro ufficio tecnico per la redazione – afferma il Sindaco Michele Botta – . Queste opere sono risultate ammissibili nell’istruttoria della terza finestra del PIST –TERRE SICANE (P.O. FESR 2007-2013. ATTUAZIONE ASSE VI), che prevede un finanziamento complessivo di 25 milioni di euro”.

Bus navetta gratuiti per pub e discoteche della “Menfi Marittima”

Anche quest’anno, le spiagge di Porto Palo e Lido Fiori potranno essere raggiunte col bus pubblico. bus navetta menfi marittima scuolabusPub, discoteche e locali di Porto Palo, Lido Fiori e Cipollazzo saranno raggiungibili col bus pubblico a costo zero per giovani, famiglie e turisti già da stasera, Sabato 30 luglio.

“Dobbiamo favorire l’uso del mezzo pubblico anche durante le ore notturne – ribadisce il Sindaco Michele Botta –; i ragazzi potranno spostarsi da Menfi per raggiungere le discoteche e i locali sui lidi a bordo di bus navetta come è  avvenuto con successo negli ultimi anni”.

L’accordo raggiunto prevede il servizio navetta gratuito attivo nei weekend d’estate: i Bus partiranno alle ore 21,30 e alle ore 22,30 dalla piazzetta adiacente il Municipio (con sosta anche a piazza San Michele) e faranno ritorno all’1.30 e alle 2,30 dalla Via Liguria, nei pressi del Ristorante “Il Delfino” effettuando le consuete stazioni (Cipollazzo, Lido Fiori – piazzetta degli Oleandri e piazzetta della Riviera, piazza Vittorio Emanuele).

Sicilia, Menfi comune ad alta attrattività turistica

La Regione Siciliana, Dipartimento Turismo, ha dichiarato ancora una volta Menfi tra i comuni a rilevante attrattività turistica.

Ad attestarlo, questa volta, il Piano Settoriale del Dipartimento Turismo Sport e Spettacolo,  pubblicato sulla G.U.R.S. n. 1 del 6/03/2009, con il quale si individuano le zone costiere di alta, media e bassa valenza turistica.

Tra i 43 comuni della Provincia di Agrigento, con Menfi troviamo Agrigento, Sciacca, Licata, Ribera, Lampedusa e Linosa, Siculiana, Montevago e Porto Empedocle.

Secondo il Dipartimento del Turismo della Regione Siciliana, il turismo continua ad essere un settore trainante per l’economia regionale che negli ultimi anni ha proseguito nella sua crescita, anche in termini più favorevoli rispetto ai valori medi nazionali.
La distribuzione dei flussi di clientela rispetto alla fascia geografica di provenienza indica che tradizionalmente buona parte delle presenze negli esercizi alberghieri proviene dai paesi europei, soprattutto da Francia e Germania, mostrando anche una tendenza a prolungare la permanenza
sull’Isola, mentre a livello extra-europeo i maggiori flussi provengono dagli Stati uniti anche se con una permanenza breve.

Ad incidere positivamente su questo riconoscimento, non solo il mare pulito, paesaggi da cartolina, spiagge incantevoli, ma anche arte, buona cucina, servizi e la pista ciclabile .

L’integrazione tra agricoltura e turismo sta sempre più prendendo forma, parola della Regione Sicilia!

Grande stagione per gli ultraleggeri che solcano il cielo di Menfi

Grande successo quest’estate  per la prima stagione di attività per l’aviosuperficie per il decollo e l’atterraggio di aeroplani ultraleggeri.

L’aviosuperficie “Terranova”, nei pressi di Lido Fiori, che fino all’anno scorso era dedicata solo al volo di  deltaplani e mongolfiere, quest’estate ha allargato il campo della propria attività anche agli areoplani ultraleggeri.

L’autorizzazione giunta dall’Ente nazionale per l’aviazione civile ha permesso, quindi, agli amanti del cielo, di utilizzare la pista menfitana per il volo di piccoli velivoli ed aggiungere un’ulteriore attrattiva turistica al comune di Menfi.

Il volo ultraleggero è praticato con velivoli che, grazie alle loro particolari caratteristiche di velocità, peso, autonomia, lo rendono accessibile ad una grande schiera di appassionati.

Il campo volo di Menfi si trova in contrada Terranova, lungo la costa sud occidentale della Sicilia, posta tra l’area dei templi dorici di Selinunte e l’area degli scavi archeologici di Eraclea Minoa a due passi dalla costa mediterranea.

Si vola con “deltaplani a motore” (Pendolari). Sono formati da un’ala simile a quelle usate per il volo libero, alla quale viene agganciato un carrello che sostiene il motore, il sedile, il serbatoio e gli strumenti. Il pilotaggio avviene mediante la variazione della posizione tra ala e carrello ottenuta con lo spostamento della barra solidale all’ala. Il movimento che ne consegue ha causato la loro designazione: ” Pendolari”. Hanno prezzi molto abbordabili e caratteristiche di volo che li rendono molto sicuri: leggerezza e possibilità di decollare e atterrare da campi molto corti.

Il volo in ultraleggero è un’attività sempre soggetta alle condizioni atmosferiche, e qualsiasi cancellazione in questo senso è rivolta alla vostra stessa sicurezza. La durata dell’esperienza varia in base a fattori quali condizioni atmosferiche e numero dei partecipanti. L’esperienza, briefing e volo, dura approssimativamente un’ora, ma nel complesso può essere che si debba rimanere al centro una mezza giornata.
Il volo sarà effettuato singolarmente assieme ad un istruttore o pilota abilitato.
Gli spettatori sono sempre benvenuti e sono invitati a portare macchina fotografica e binocolo per assistere e immortalare il meglio dell’esperienza.
Volare non è poi tanto arduo. Basta avere quel pizzico di entusiasmo e di…coraggio!

Nasce la sezione “Immagini”

E’ nata oggi la sezione “Immagini” di MenfiCambia:  foto e immagini di Menfi e del suo territorio: le borgate di Porto Palo e di Lido Fiori, le Contrade Cipollazzo, Giache Bianche, Mandrarossa, Montagnole, Bertolino di Mare …

la porta d'ingresso della città

la porta d'ingresso della città

Bus navetta gratuiti per pub e discoteche di Porto Palo

Bus navetta gratuiti per le notti d’estate menfitane.

Pub, locali e discoteche di Porto Palo, Lido Fiori e Cipollazzo saranno raggiungibili col bus pubblico a costo zero per giovani, famiglie e turisti.
autobusSi parte questo venerdì in via sperimentale per poi, se riscuote consensi, riprendere il venerdì della prossima settimana, dopo la festa di san Giuseppe: un servizio attivato in tempo record dalla “Autotrasporti Adranone” di Sambuca di Sicilia, che gestisce il servizio di trasporto pubblico locale a Menfi, dopo la sollecitazione del sindaco Michele Botta che meno di una settimana fa aveva lanciato la proposta.

“Dobbiamo favorire l’uso del mezzo pubblico anche durante le ore notturne – aveva detto Botta – i ragazzi potrebbero spostarsi da Menfi per giungere nei locali e nelle discoteche sui lidi a bordo di bus navetta, come già avviene in altre parti della Sicilia”.

E oggi aggiunge.

“Abbiamo rispettato l’impegno già preso in condivisione con i ragazzi e le famiglie – spiega – cercando di andare incontro alle loro necessità, ma sempre con la dovuta tutela che ci compete, nel rispetto di quel principio di condivisione e controllo che ci siamo prefissati”.

La linea urbana tre del servizio di trasporto locale, che collega il centro menfitano alle località balneari di Lido Fiori e Contrada Cipollazzo, nei giorni scorsi era stata estesa anche alla località balneare di Porto Palo, fino ad oggi sfornita di tale servizio, anche in considerazione dei residenti del periodo invernale. Oggi l’accordo è raggiunto anche per il servizio navetta gratuito attivo nei weekend d’estate: venerdì, sabato e domeniche d’agosto i bus partiranno alle ore 22 e alle ore 23 dalla piazzetta adiacente il Municipio (con sosta anche a piazza San Michele) e faranno ritorno all’1.30 e alle 3.00 dal molo di Porto Palo effettuando le consuete stazioni (Cipollazzo, Lido Fiori-piazzetta degli Oleandri e piazzetta della Riviera, piazza Vittorio Emanuele). Tutti i dettagli su fermate e orari a breve sul sito del Comune.