Menfi, 110mila euro al comune di Menfi dall’Alienazione di aree di risulta

Continua l’opera di risanamento delle casse comunali.
Al fine di rispettare il patto di stabilità 2011, infatti, l’Amministrazione Comunale di Menfi ha accelerato le procedure per l’alienazione di alcuni beni comunali.

Pochi giorni fa è stata, infatti, celebrata l’asta pubblica per la vendita di aree di risulta poste all’interno del centro abitato (aree tra i 30 e i 70 mq.) la cui base d’asta è stata fissata in €. 160,00 per mq.

Soddisfazione è stata espressa da parte del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale che grazie a dette alienazioni, le cui offerte d’asta sono lievitate dalle €. 500,00 alle €. 1.000,00 per mq., è riuscita a introitare €. 110.000,00.

Annunci

Menfi, lavori in corsi per gli alloggi popolari

Scavi in corso a Menfi nell’area della ex baraccopoli di San Michele. Nasceranno qui gli ultimi 75 alloggi popolari finanziati dal Dipartimento della Protezione Civile nell’ambito degli interventi di rimozione delle baracche.

 Nei mesi scorsi era stato sottoscritto a Menfi, tra il Comune, La Protezione Civile e la ditta appaltatrice  l’accordo per la realizzazione dei 75 alloggi popolari che saranno consegnati ad altrettante famiglie rimaste senza tetto dopo lo sbaraccamento effettuato qualche anno fa ed in baracca dal ’68.

Era una promessa oggi mantenuta – dice il sindaco Michele  Botta – fatta dalla Protezione civile a queste famiglie disagiate che erano state sbaraccate e alloggiate provvisoriamente in abitazioni civili il cui affitto è stato pagato dalla protezione civile. L’Amministrazione si è attivata – continua il Primo Cittadino – per velocizzare i tempi burocratici che sono servite all’ottenimento delle giuste autorizzazioni per la realizzazione dei cantieri, altrimenti si sarebbe rischiato di fare slittare tale decisione a tempi lunghissimi, nell’ordine di qualche anno. Ora finalmente a breve inizieranno i lavori e grazie al nostro interessamento potranno essere impiegate maestranze locali.

Gli alloggi saranno realizzati tra Via Risorgimento e Via Dante.
Due palazzine saranno invece realizzate nell’area del quartiere San Michele ed un’altra nella zona di trasferimento.

Menfi, via libera all’alienazione di 292 alloggi popolari

La Giunta Comunale ha dato il via libera all’alienazione di 292 alloggi popolari nel territorio del Comune di Menfi, giusta ordinanza sindacale n. 23 del 31/05/2010 con la quale è stato preso atto del trasferimento di proprietà dal Demanio Sicilia al patrimonio Comunale.

Gli alloggi in questione, tutti ubicati nel centro urbano del comune di Menfi, saranno venduti ai relativi assegnatari, 70 dei quali hanno già fatto richiesta di acquisizione in proprietà.

Tra il Comune e gli assegnatari richiedenti l’acquisto, sono già stati stipulati i relativi preliminari di vendita, a prezzi agevolati, sicuramente diversi da quelli di mercato.

Al momento della stipula degli atti di trasferimento gli assegnatari-acquirenti devono essere in possesso della quietanza di versamento del saldo dovuto. A carico degli acquirenti tutte le afferenti spese notarili ed erariali.

Menfi, al via lavori per 75 nuovi alloggi popolari

Sottoscritto a Menfi, tra il Comune, La Protezione Civile e la ditta appaltatrice “Ciro Menotti di Catania”, l’accordo per la realizzazione di 75 alloggi popolari che saranno consegnati ad altrettante famiglie rimaste senza tetto dopo lo sbaraccamento effettuato qualche anno fa ed in baracca dal ’68.

Era una promessa oggi mantenuta – dice il sindaco Michele  Botta – fatta dalla Protezione civile a queste famiglie disagiate che erano state sbaraccate e alloggiate provvisoriamente in abitazioni civili il cui affitto è stato pagato dalla protezione civile. L’Amministrazione si è attivata – continua il Primo Cittadino – per velocizzare i tempi burocratici che sono servite all’ottenimento delle giuste autorizzazioni per la realizzazione dei cantieri, altrimenti si sarebbe rischiato di fare slittare tale decisione a tempi lunghissimi, nell’ordine di qualche anno. Ora finalmente a breve inizieranno i lavori e grazie al nostro interessamento potranno essere impiegate maestranze locali.

Gli alloggi saranno realizzati tra Via Risorgimento e Via Dante.
Due palazzine saranno invece realizzate nell’area del quartiere San Michele ed un’altra nella zona di trasferimento.

Piero Capizzi