Diego Planeta Cittadino Onorario di Menfi

Giovedì scorso Il Sindaco di Menfi Michele Botta ha proposto di conferire la cittadinanza onoraria al Presidente delle Cantine Settesoli il dott. Cav. Diego Planeta.
La proposta, condivisa con tutti i membri della giunta, è stata approvata e stamane, durante l’ultima assemblea dei soci Settesoli presieduta da Diego Planeta, è stata annunciata ad un commosso Presidente e ad una emozionata assemblea.

Diego Planeta e Michele Botta

Ecco il testo della delibera


Premesso
che il cav. Dott. Diego Planeta, nato a Palermo il 2 febbraio del 1942, vive ed opera da più di un quarantennio nel territorio di Menfi portando avanti, grazie al suo spiccato senso imprenditoriale, le aziende agricole della sua blasonata famiglia e l’avviamento delle “Cantine Settesoli” di Menfi, la più grande cooperativa agricola d’Europa, che vede la partecipazione di 2.300 soci, che coltivano una superficie di circa 6.500 ettari, con una produzione annua di 550.000 quintali di uva, sfruttando al meglio le potenzialità del territorio di Menfi del quale il cav. Diego Planeta è grande estimatore;
che lo stesso nel 1967 costituisce a Vittoria (RG) la S.I.S., società per azioni che opera nel campo dei servizi per l’agricoltura, oggi presente nell’intero territorio nazionale con più di 500 dipendenti e un fatturato annuo di più di 60 milioni di euro;
che il medesimo, nel 1975 viene eletto componente del consiglio di amministrazione della “Federazione Nazionale delle Cantine Sociali”, carica che mantiene sino al 1988, dal 1985 al 1992 è, inoltre, presidente dell’Istituto Regionale della Vite e del Vino, e dal 1987 è componente dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino, carica che continua a mantenere sino ad oggi;
che lo stesso viene nominato nel 2004 Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica, Carlo Azzeglio Ciampi e nel 2008 è nominato presidente di Assovini Sicilia, associazione che raggruppa le principali aziende vitivinicole siciliane;
che altresì, nel 2004 riceve la laurea ad honorem in Scienze e Tecnologie Agrarie, presso l’Università degli Studi di Palermo, discutendo una Lectio Magistralis su “Vino e Metamorfosi del Territorio: Una Case History, Menfi e le terre Sciane” dalla quale si evince il suo legame con Menfi, fin dalla sua fanciullezza;
che l’Azienda Agricola Planeta recentemente classificata,  secondo la rivista statunitense “Wine Spectator”, tra le prime cento aziende al mondo per la qualità dei suoi prodotti, guidata dal cav. dott. Diego Planeta coadiuvato da fratelli e sorelle, figli e nipoti che hanno voluto donare al Comune di Menfi il monumentale palazzo, oggi sede dell’Associazione SI.S.TE.MA. VINO e  dell’enoteca delle Terre Sicane;
Ritenuto doveroso, a fronte del valore di una personalità che è motivo di orgoglio per la città di Menfi, e per il suo profondo affetto per la città, conferirgli la cittadinanza onoraria, quale riconoscimento per le alte doti professionali, umane e filantropiche, a testimonianza della stima e dell’affetto che legano l’intera cittadinanza all’illustre cav. dott.  Diego Planeta che tanto ha contribuito a migliorare lo sviluppo economico della città;
DELIBERA
1)  Di conferire al cav. dott. Diego Planeta, illustre imprenditore che ha magistralmente saputo coniugare, tramite il vino, l’innovazione di un prodotto alla tradizione di un territorio, la Cittadinanza Onoraria per le alte doti imprenditoriali manifestate nello svolgimento della sua attività e per il suo nobile gesto filantropico che ha avuto nei confronti della città di Menfi.
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: