Niente tasse per imprese giovanili e femminili

Per cinque anni i giovani, compresi tra 18 e 40 anni e le donne che hanno aperto un’impresa nel 2011 o che daranno vita ad una iniziativa imprenditoriale nel 2012, non pagheranno l’IRAP,l’imposta regionale sulle attività produttive.

È questo il contenuto fondamentale della legge regionale approvata a luglio dall’ARS e che ieri ha avuto il via libera dallo Stato.

Il via libera agli incentivi fiscali a favore delle imprese giovanili e femminili prevede, inoltre, che gli sgravi si possano applicare anche alle cooperative giovanili che gestiscono aziende ed immobili confiscati alla mafia. A beneficiarne saranno le aziende con sede legale, amministrativa e operativa in Sicilia

Per l’assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao: «Si tratta di uno strumento che si aggiunge al credito d’imposta e che permette di fornire ai giovani e alle donne di Sicilia un più facile accesso al mondo produttivo. Il governo regionale punta sugli investimenti e sulla crescita per reagire alla crisi economica. In questo modo si potrà sostenere l’economia siciliana anche attraverso questa forma trasparente e concreta di fiscalità di vantaggio, cumulabile con il credito d’imposta».

Ecco cosa dice la legge regionale n. 11 del 12 luglio 2011

Esenzione Irap- La normativa in questione introduce degli importanti sgravi fiscali per giovani imprenditori e per le donne che iniziano un’attività d’impresa nel corso del 2011 o nel 2012, con sede legale, amministrativa ed operativa nel territorio della Regione Sicilia. L’esenzione riguarda il versamento dell’Irap, l’imposta regionale sulle attività produttive, nei limiti che spettano alla regione siciliana ed esclusivamente per cinque periodi d’imposta successivi, con decorrenza stabilita ai sensi del comma 2 dell’articolo 40 del DL n. 78/2010, convertito successivamente con legge n. 122 del 30 luglio 2010. L’agevolazione in questione è concessa a titolo de minimis ai sensi del Reg. comunitario n. 1998/2006(CE).

Requisito anagrafico– La L.R. 12 luglio 2011, n. 11 individua la condizione specifica
affinché si possa beneficiare dell’esenzione dall’Irap. La normativa in particolar modo, non solo si applica alle imprese di nuova costituzione o che iniziano la loro attività nel 2011 o 2012, con sede legale, amministrativa e operativa in Sicilia, ma prevede anche che l’età del beneficiario, in caso di imprenditoria giovanile, non deve essere inferiore ai 18 anni e superiore ai 40. Inoltre, se a costituirsi è una società o una cooperativa, il requisito anagrafico in oggetto deve essere posseduto dalla maggioranza dei soci che, a loro volta, rappresentano la maggioranza del capitale sociale per le società o delle quote di partecipazione per le cooperative.

Beni confiscati alla mafia- Beneficiano dell’agevolazione fiscale prodotta dalla L.R. n. 11 del 2011, anche quelle cooperative costituite da giovani che hanno in gestione immobili e beni confiscati ad organizzazioni criminali di stampo mafioso.

Adempimenti- Al fine di verificare e controllare le iniziative imprenditoriali giovanili e femminili, i soggetti beneficiari hanno l’obbligo di presentare una dichiarazione periodica secondo le modalità indicate all’articolo 19 del Decreto legislativo n. 446 del 1997.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: